Colle di Valdobbia

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Colle di Valdobbia
Colle valdobbia ospizio sottile.jpg
Il colle visto dalla Val Vogna
StatoItalia Italia
RegioneValle d'Aosta Valle d'Aosta
Piemonte Piemonte
ProvinciaValle d'Aosta Valle d'Aosta
Vercelli Vercelli
Località collegateGressoney-Saint-Jean
Riva Valdobbia
Altitudine2 480 m s.l.m.
Coordinate45°47′17.88″N 7°51′56.88″E / 45.7883°N 7.8658°E45.7883; 7.8658Coordinate: 45°47′17.88″N 7°51′56.88″E / 45.7883°N 7.8658°E45.7883; 7.8658
InfrastrutturaMulattiera
Mappa di localizzazione
Mappa di localizzazione: Italia
Colle di Valdobbia
Colle di Valdobbia

Il Colle di Valdobbia (Verdebiufurka in walser[1]) è un valico a 2.480 m s.l.m., che mette in comunicazione Gressoney-Saint-Jean nella valle del Lys con Riva Valdobbia in alta Valsesia.

Caratteristiche[modifica | modifica wikitesto]

Il valico è transitabile esclusivamente a piedi, percorrendo un antico tracciato utilizzato in passato dagli emigranti valsesiani diretti verso la Savoia e la Francia, che, attraverso la Val Vogna, raggiungeva il colle di Valdobbia, per proseguire per i passi della Ranzola e di Joux, oltrepassare la città di Aosta e salire al colle del Piccolo San Bernardo.

Presso il valico sorge il rifugio Ospizio Sottile, costruito agli inizi del XIX secolo su iniziativa del canonico Nicolao Sottile, per garantire ai numerosi emigranti che percorrevano la strada del colle di Valdobbia la possibilità di usufruire di un luogo sicuro e accogliente dove rifugiarsi durante l'inverno e in caso di condizioni meteorologiche proibitive.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Sergio Gilardino, I Walser e la loro lingua dal grande nord alle Alpi. Dizionario della lingua walser di Alagna Valsesia, Magenta, Centro Studi Zeisciu, 2008