Collana Almanacchi

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Collana Almanacchi
fumetto
Lingua orig.italiano
PaeseItalia
EditoreSergio Bonelli Editore
1ª edizioneluglio 1993 – febbraio 2015
Periodicitàbimestrale
Albi131 (completa)
Seguito daMagazine

Collana Almanacchi è una serie a fumetti edita dalla Sergio Bonelli Editore. Dall'aprile 2015 è stata sostituita dai Magazine.

Storia editoriale[modifica | modifica wikitesto]

Il primo Almanacco edito della Sergio Bonelli Editore fu l'Almanacco del Mistero 1988, del novembre 1987, ma la Collana Almanacchi non esisteva ancora e l'albo era un semplice supplemento alla serie regolare di Martin Mystère. Gli almanacchi usciti prima della nascita della Collana Almanacchi sono i seguenti:

Titolo Data di pubblicazione
Almanacco del Mistero 1988 novembre 1987
Almanacco del Mistero 1989 novembre 1988
Almanacco del Mistero 1990 novembre 1989
Almanacco del Mistero 1991 novembre 1990
Almanacco della Paura 1991 marzo 1991
Almanacco del Mistero 1992 novembre 1991
Almanacco della Paura 1992 marzo 1992
Almanacco del Mistero 1993 novembre 1992
Almanacco della Paura 1993 marzo 1993

La serie vera e propria nacque con l'Almanacco del Giallo 1993, del luglio 1993.[1] La struttura complessiva dell'albo era molto diversa dai precedenti almanacchi e fu adottata subito dai successivi. Nello stesso mese uscì l'Almanacco della Fantascienza 1993, a dicembre l'Almanacco del Mistero 1994 e l'Almanacco dell'Avventura 1994, nel gennaio 1994 l'Almanacco del West 1994 e nell'aprile l'Almanacco della Paura 1994.

Ogni almanacco è sempre stato legato ad un personaggio della Sergio Bonelli Editore. L'Almanacco del Mistero a Martin Mystère, l'Almanacco della Paura a Dylan Dog, l'Almanacco del Giallo a Nick Raider e a Julia (Nick Raider chiuse nel gennaio del 2005, l'Almanacco del Giallo 2005 del giugno 2005 fu presentato da Julia), l'Almanacco della Fantascienza a Nathan Never, l'Almanacco dell'Avventura a Mister No e a Zagor (fino al 1996 era di Mister No, dal 1997 al 2000 alternativamente di Zagor e di Mister No e dal 2001 in poi di Zagor, mentre l'almanacco 2013 fu dedicato eccezionalmente a Mister No e a Sergio Bonelli in occasione dell'anniversario della sua morte[2]) e l'Almanacco del West a Tex.

La formula degli Almanacchi prevede storie inedite pubblicate insieme a servizi, articoli e brevi saggi inerenti al genere narrativo cui è dedicato l'almanacco, oltre a una rassegna critica su pellicole, pubblicazioni ed altri media dell'anno precedente. A partire dal numero 117 del settembre 2012 la serie presentò una veste grafica aggiornata. L'ultimo numero pubblicato fu l'Almanacco del West 2015, che uscì in edicola nel febbraio di quell'anno; l'aprile successivo fu varata la serie dei Magazine, che esordì con la pubblicazione del Dylan Dog Magazine 2015.

Albi[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Albi della Collana Almanacchi.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Cinquanta almanacchi al servizio dell'avventura!, Sergio Bonelli Editore, agosto 2001. URL consultato il 27 ottobre 2012 (archiviato dall'url originale il 10 gennaio 2010).
  2. ^ Almanacco dell'Avventura 2013: dedicato a Sergio!, Sergio Bonelli Editore. URL consultato il 24 settembre 2012 (archiviato dall'url originale il 30 settembre 2012).
Sergio Bonelli Editore Portale Sergio Bonelli Editore: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Sergio Bonelli Editore