Classe Type 45

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Classe Type 45
HMS Daring-1.jpg
L'unità capoclasse HMS Daring in partenza dalla base navale di Portsmouth
Descrizione generale
Naval Ensign of the United Kingdom.svg
TipoCacciatorpediniere
Numero unità6
ProprietàNaval Ensign of the United Kingdom.svg Royal Navy
CostruttoriBVT Surface Fleet
Impostazione2003
Varo2006
Entrata in servizio23 luglio 2009
Caratteristiche generali
Dislocamento7.900
Lunghezza152,4 m
Larghezza21,2 m
Pescaggio7,4 m
PropulsionePropulsione integrata CODLAG su due assi
  • 2 turbine a gas Rolls-Royce WR-21 da 21,5 MW ciascuna
  • 2 generatori diesel Wärtsilä 12V200 da 2 MW ciascuno
  • 2 motori elettrici Converteam da 20 MW ciascuno
Velocità29 nodi (54 km/h)
Autonomia7.000 mn (13.000 km)
Equipaggio190
Equipaggiamento
Sensori di bordo
  • Radar SAMPSON (Type 1045)
  • Radar S1850M 3D (Type 1046) di sorveglianza aerea
  • 2 Radar Raytheon su banda I (Type 1047)
  • 1 Radar Raytheon su bande E/F (Type 1048)
  • UAT Mod 2.0 (previsto 2.1)
  • Sistema di controllo fuoco elettro-ottico Ultra Electronics Serie 2500
  • Sistema tracciatura radar Ultra Electronics SML Technologies
  • Sonar MFS 7000 Ultra Electronics/EDO Corporation[1]
  • Sistemi difensiviSeagnat
    SSTD[2]
    Armamento
    Artiglieria
    Missili
  • Sistema di difesa aerea Sea Viper
  • 48 SYLVER A50 VLS
  • Missili Aster 15 (raggio 2-30 km)
  • Missili Aster 30 (raggio 3-120 km)
  • Predisposta per:

    Mezzi aerei1 x Westland Lynx oppure 1 x AgustaWestland AW101
    voci di classi di cacciatorpediniere presenti su Wikipedia

    La classe di cacciatorpediniere Type 45, conosciuta anche come classe D o Daring è la più moderna ad essere stata costruita per la Royal Navy con il compito di sostituire gradualmente le unità Type 42 ed una delle più avanzate al mondo per quanto riguarda la difesa antiaerea[3].

    La capoclasse Daring durante le prove

    La prima nave della classe, la Daring, è stata varata il 1º febbraio 2006 ed è entrata in servizio il 23 luglio 2009. La costruzione è attualmente affidata alla BAE Systems Surface Ships mentre le prime tre navi della classe sono state costruite dalla BAE Systems Surface Fleet Solutions con blocchi "prefabbricati" costruiti dalla stessa BAE e dal VT Group.

    Inizialmente la Gran Bretagna prevedeva di acquisire nella flotta navi attrezzate per la difesa antiaerea come parte del programma NFR-90 partecipato da 8 nazioni e in seguito con lo sviluppo della classe Orizzonte insieme a Francia e Italia. Le Type 45 utilizzano alcune soluzioni progettuali della classe Orizzonte utilizzando un sistema radar SAMPSON, in grado di localizzare un obiettivo distante fino a 400 km e di un sistema missilistico PAAMS.

    In un ipotetico attacco simultaneo una singola unità della classe potrebbe individuare, agganciare e distruggere più bersagli di 5 unità Type 42[4]. Le navi di questa classe sono per la Royal Navy le più grandi unità di scorta mai costruite.

    Il 1º luglio 2008, la BAE e la VT Shipbuilding, partner nello sviluppo di questa classe di navi, si sono fuse per formare la BVT Surface Fleet.

    Navi[modifica | modifica wikitesto]

    Sono state ordinate in tutto sei unità della classe; il trasferimento della prima alla Royal Navy è avvenuto con una cerimonia il 10 dicembre 2008[5]. I piani iniziali del Ministero della Difesa prevedevano l'acquisto di dodici unità, ridotte a otto nel libro bianco sulla difesa del 2003, intitolato Delivering Security in a Changing World. Nel dicembre 2006 venne annunciato il possibile taglio di due ulteriori unità[6]. Nel luglio 2007 portavoce del Ministero affermarono che era ancora prevista la costruzione di otto navi della classe e che le ultime due erano quindi ancora incluse nei piani di spesa[7]. La cancellazione ufficiale delle ultime due unità avvenne quindi il 19 giugno 2008 quando il Ministro per le Forze Armate, Bob Ainsworth, annunciò in parlamento che le opzioni per il settimo e l'ottavo cacciatorpediniere non avrebbero avuto seguito[8]. La continua riduzione di scala della nuova classe è stata criticata da più parti in quanto lascerebbe la marina militare britannica priva delle navi necessarie per assicurare una piena operatività[9][10].

    Nome Pennant number Taglio prima piastra d'acciaio* Varo Ingresso in servizio Stato
    Daring D32 28 marzo 2003 1º febbraio 2006 23 luglio 2009 In servizio[11]
    Dauntless D33 26 agosto 2004 23 gennaio 2007 3 giugno 2010[12] In servizio[13]
    Diamond D34 25 febbraio 2005 27 novembre 2007 9 maggio 2011[14] In servizio
    Dragon D35 19 dicembre 2005 17 novembre 2008 20 aprile 2012 In servizio
    Defender D36 31 luglio 2006 21 ottobre 2009 21 marzo 2013 In servizio
    Duncan D37 26 gennaio 2007 11 ottobre 2010 26 settembre 2013 In servizio
    * Le unità della classe sono costruite per parti separate perciò la chiglia non viene "impostata" come nel passato. Per questo l'inizio cerimoniale della costruzione è identificato con il taglio della prima piastra di acciaio per lo scafo.

    Note[modifica | modifica wikitesto]

    1. ^ EDO Corporation selected by ULTRA Electronics to provide sonar systems, EDO Corp. URL consultato il 30 novembre 2007.
    2. ^ Air Defence Destroyer (T45), Royal Navy. URL consultato il 20 novembre 2007 (archiviato dall'url originale il 13 agosto 2008).
    3. ^ World's most advanced destroyer launched tomorrow, in The Times, Times Newspapers, 22 gennaio 2007, p. 37.
    4. ^ Providing Anti Air Warfare Capability: the Type 45 destroyer, National Audit Office (United Kingdom), 13 marzo 2009. URL consultato il 16 novembre 2009 (archiviato dall'url originale il 10 ottobre 2009).
    5. ^ HMS Daring at the Royal Navy website, Royal Navy, 19 luglio 2008 (archiviato dall'url originale il 9 giugno 2009).
    6. ^ Michael Harrison, Half of Royal Navy’s ships in mothballs as defence cuts bite, in The Times, 31 dicembre 2006. URL consultato il 19 gennaio 2016.
    7. ^ Michael Evans, Go-ahead for £4bn aircraft carriers, in The Times, 26 luglio 2007. URL consultato il 26 luglio 2007.
    8. ^ Adam Kula, Government admits destroyers will never be built, Portsmouth News, 19 giugno 2008. URL consultato il 19 giugno 2008 (archiviato dall'url originale il 27 giugno 2008).
    9. ^ Six of the best but scrap the rest, Shipping Times, 20 giugno 2008. URL consultato il 16 novembre 2009.
    10. ^ See statement by then First Sea Lord Admiral Sir Alan West, Jane's Defence Weekly 25 June 2008, p.6 reproduced from an interview in February 2006.
    11. ^ HMS Daring Sails Into Service, Royal Navy Website, 31 luglio 2010. URL consultato il 23 settembre 2010.
    12. ^ The Shields Gazette Archiviato il 6 settembre 2010 in Internet Archive. HMS Dauntless set for Tyne visit
    13. ^ Dauntless enters into service, The News, 18 novembre 2010. URL consultato il 19 novembre 2010.
    14. ^ Royal Navy Commissions Latest Destroyer: Armed Forces Int. News Archiviato il 12 maggio 2011 in Internet Archive.

    Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

    Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

    Controllo di autoritàLCCN (ENsh2014100087
    Marina Portale Marina: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di marina