Civitella Ranieri Foundation

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Il castello di Civitella Ranieri

La Civitella Ranieri Foundation è una residenza per artisti internazionali situata nell'omonimo castello di Umbertide e con sede legale a New York.[1][2][3]

La Fondazione accoglie e offre alloggi lussuosi e altri servizi per sei settimane all'anno a circa una dozzina di artisti visivi, scrittori e compositori all'apice della loro carriera e selezionati da una giuria. Occasionalmente, la Fondazione organizza eventi per il pubblico.[1][2][4]

La fondazione ha ospitato oltre 800 borsisti ed ospiti invitati da tutto il mondo.[5][6]

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Civitella Ranieri è un antico castello rinascimentale situato ad Umbertide, in provincia di Perugia. La famiglia Ranieri, una nobile famiglia italiana stabilitasi a Perugia, ha posseduto i terreni del castello fin dagli inizi del quindicesimo secolo. Ursula Corning, una lontana parente della famiglia Ranieri, trasformò il castello in una residenza per artisti, fondando la Civitella Ranieri Foundation nel 1995.[7][5]

La Fondazione[modifica | modifica wikitesto]

Ogni gruppo di borsisti ospitato dalla Fondazione Civitella Ranieri è selezionato da una giuria e riunisce dai 12 ai 15 artisti visivi, musicisti, scrittori e compositori internazionali all'apice della loro carriera.[5][8][9]

La Fondazione fornisce spazio per studio, alloggio, vitto e copre le spese di viaggio. [5]

Dana Prescott è Direttrice esecutiva della Fondazione dal 2007.

Fra le molte personalità ospitate dalla Civitella Ranieri Foundation vi sono stati artisti come William Kentridge, Mark Dion, Martha Rosler e Barbara T. Smith, scrittori e poeti come Mark Strand, Geoff Dyer, Kate Tempest e Jake Arnott e compositori come Pauline Oliveros, Elliott Sharp, John Oswald e Jóhann Jóhannsson.

Borsisti[modifica | modifica wikitesto]

I borsisti della Civitella Ranieri Foundation hanno ricevuto numerosi riconoscimenti, tra cui borse di studio Guggenheim, borse di studio Fulbright, sovvenzioni per le arti e sovvenzioni dalla Fondazione MacArthur.[10][11] Alcune composizioni musicali dei borsisti della Civitella Ranieri Foundation sono stati eseguiti da sinfonie in tutto il mondo e hanno ricevuto premi come i Grammy Award; le opere dei borsisti in arti visive sono esposti in collezioni museali e mostre, come la Biennale di Venezia e la Biennale di Whitney; i borsisti in scrittura hanno ricevuto premi negli Stati Uniti come il National Book Award.[12][13]

Borsisti (elenco parziale)[modifica | modifica wikitesto]

Cinema[modifica | modifica wikitesto]

Musica[modifica | modifica wikitesto]

Scrittura[modifica | modifica wikitesto]

Arti visive[modifica | modifica wikitesto]

Ospiti invitati[modifica | modifica wikitesto]

Un numero selezionato di ospiti è invitato a unirsi a ciascuna sessione nella residenza per guidare i borsisti, tra i molti invitati si possono citare Vivien Greene (2016), Rosanna Warren (2015), Fred Hersch (2013), Ann Beattie (2013), Tobias Wolff (2012), John Eaton (2011), Mark Strand (2008 and 2011), James Siena (2010), and Yehudi Wyner (2009).[12]


Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b (EN) Civitella Ranieri- A haven for international artists, su italianinsider.it. URL consultato il 20 luglio 2018.
  2. ^ a b (EN) Frescoes and Festivals in an Umbrian Town, su nytimes.com. URL consultato il 20 luglio 2018.
  3. ^ (EN) Umbria, Italy’s Best-Kept Culinary Secret, Is Budding, su nytimes.com. URL consultato il 20 luglio 2018.
  4. ^ (EN) A portrait of two ladies in Umbria at Civitella Ranieri, su huffingtonpost.it. URL consultato il 20 luglio 2018.
  5. ^ a b c d Community spirit, in The Spectator Archive, 17 giugno 2006. URL consultato il 13 febbraio 2017.
  6. ^ Low Lai Chow, 10 Cool Art Retreats Across the Globe, su Blouin Art Info, 23 febbraio 2016. URL consultato il 13 febbraio 2017.
  7. ^ Alexander Chee, Go Away - The Morning News, su www.themorningnews.org. URL consultato il 13 febbraio 2017.
  8. ^ (EN) Elaine Sciolino, A Storied Ceramics Workshop Where Visiting Artists Can Get to Work, in T Magazine. URL consultato il 13 febbraio 2017.
  9. ^ (EN) ROBIN CAUDELL Press-Republican, The world is his poetry, in Press-Republican. URL consultato il 26 ottobre 2017.
  10. ^ a b Soraya Nadia MacDonald, Alison Bechdel just won a MacArthur Foundation ‘genius’ grant; She’s already changed the way we talk about film, in The Washington Post, 17 settembre 2014. URL consultato il 13 febbraio 2017.
  11. ^ a b About, su Civitella Ranieri Foundation. URL consultato il 13 febbraio 2017.
  12. ^ a b exhibit-e.com, Fellows List - Fellows - Civitella Ranieri, su www.civitella.org. URL consultato il 23 febbraio 2017.
  13. ^ (EN) Best-selling writer visits campus | The Anchor, in The Anchor, 25 ottobre 2017. URL consultato il 26 ottobre 2017.
  14. ^ exhibit-e.com, Mike McCormack - Fellows - Civitella Ranieri, su www.civitella.org. URL consultato il 22 giugno 2018.
  15. ^ penmanila, Penman No. 2: Three Malaysian Artists, su Pinoy Penman 3.0, 1º luglio 2012. URL consultato il 23 febbraio 2017.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]