Elliott Sharp

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Elliott Sharp
Elliott sharp w71 6.jpg
Elliott Sharp durante un concerto
NazionalitàStati Uniti Stati Uniti
GenereMusica sperimentale[1][2]
Periodo di attività musicale1974[1] – in attività
EtichettaDossier, Tzadik, Zoar
Sito ufficiale

Elliott Sharp (Cleveland, 1º marzo 1951) è un compositore e polistrumentista statunitense.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Attivo con una vastissima discografia, Sharp si è cimentato in innumerevoli generi diversi come la musica d'avanguardia e minimalista, l'R&B, il jazz e il rock progressivo.[1]

Suoi sono trascorsi nei gruppi Carbon, Orchestra Carbon, Tectonics e Terraplane mentre fra i suoi collaboratori vi sono stati Nusrat Fateh Ali Khan, i Kronos Quartet e Hubert Sumlin.

Discografia parziale[modifica | modifica wikitesto]

  • 1978 – Hara (con David Fulton)
  • 1979 – Resonance
  • 1980 – Rhythms And Blues
  • 1982 – Nots 2 versions Glass Records (2)
  • 1982 – Ism
  • 1983 – (T)here
  • 1984 – Carbon
  • 1985 – Ir/Rational Music 2, Elliott Sharp - Live In Tokyo
  • 1986 – Fractal
  • 1986 – Virtual Stance
  • 1987 – Tessalation Row (con i Soldier String Quartet)
  • 1987 – In The Land Of The Yahoos
  • 1988 – Looppool
  • 1988 – Ir/Rational Music 3
  • 1990 – In New York (con Bachir Attar)
  • 1990 – K!L!A!V!
  • 1992 – Westwerk
  • 1992 – Beneath The Valley Of The Ultra-Yahoos

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c Elliott Sharp, su scaruffi.com. URL consultato il 27 luglio 2018.
  2. ^ (DE) Die Vibes stimmen, su taz.de. URL consultato il 27 luglio 2018.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN1198442 · ISNI (EN0000 0000 7141 6557 · LCCN (ENn92024720 · GND (DE13331118X · BNF (FRcb139428192 (data) · WorldCat Identities (ENn92-024720