Christifideles laici

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Christifideles laici
Esortazione apostolica
Stemma di Giovanni Paolo II
Pontefice Giovanni Paolo II
Data 30 dicembre 1988
Anno di pontificato XI
Traduzione del titolo Laici fedeli a Cristo
Argomenti trattati Vocazione e missione dei laici nella chiesa e nel mondo
Esortazione papale nº V
Esortazione precedente Reconciliatio et paenitentia
Esortazione successiva Redemptoris Custos

Christifideles laici è un'Esortazione apostolica post-sinodale del papa Giovanni Paolo II, firmata a Roma il 30 dicembre 1988 come riassunto e compendio della dottrina sorta dal Sinodo dei vescovi del 1987 sul tema "Vocazione e missione dei laici nella chiesa e nel mondo".

Nel proliferare di Associazioni e movimenti cattolici che si è avuto nel periodo del Concilio e seguente ad esso, l'importanza del documento sta nell'indicare le strade maestre della partecipazione dei laici nella vita della chiesa, e in particolare indica i necessari criteri di ecclesialità (n. 30) per i movimenti e le associazioni di fedeli.

Schema[modifica | modifica wikitesto]

  • Introduzione (1-7)
  • Cap. I - Io sono la vite, voi i tralci - La dignità dei fedeli laici nella Chiesa-Mistero (nn. 8-17)
  • Cap. II - Tutti i tralci dell'unica vite - La partecipazione dei fedeli laici alla vita della Chiesa-Comunione (nn. 18-31)
  • Cap. III - Vi ho costituiti perché andiate e portiate frutto - La corresponsabilità dei fedeli laici nella Chiesa-Missione (nn. 32-44)
  • Cap. IV - Gli operai della vigna del Signore - Buoni amministratori della multiforme grazia di Dio (nn. 45-56)
  • Cap. V - Perché portiate più frutto - La formazione dei fedeli laici (nn. 57-64)

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Cattolicesimo Portale Cattolicesimo: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cattolicesimo