Chiesa di Nostra Signora del Carmine (Cagliari)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Chiesa di Nostra Signora del Carmine
Chiesa del Carmine (Cagliari).jpg
Facciata principale
StatoItalia Italia
RegioneSardegna
LocalitàCagliari
ReligioneCattolicesimo
TitolareNostra Signora del Carmine
Arcidiocesi Cagliari
Stile architettoniconeoromanico
Inizio costruzioneXX secolo

Coordinate: 39°13′03″N 9°06′30″E / 39.2175°N 9.108333°E39.2175; 9.108333

Nostra Signora del Carmine è una chiesa parrocchiale di Cagliari, ubicata in viale Trieste, nella parte bassa di Stampace, a poca distanza dalla piazza del Carmine. Il tempio è officiato dai padri carmelitani che dimorano nell'adiacente convento.

L'attuale chiesa del Carmine venne eretta negli anni 50 del XX secolo, sopra i resti del cinquecentesco complesso dei carmelitani, distrutto dai bombardamenti del 1943. L'antica chiesa era un pregevole esempio di architettura gotico - catalana e presentava al suo interno l'interessante cappella Ripoll, che costituiva una delle prime e poche costruzioni ispirate ai canoni rinascimentali a Cagliari. Alcuni frammenti lapidei della cappella vennero recuperati e sono oggi conservati nella nuova chiesa.

Quest'ultima venne edificata in stile neoromanico. La severa facciata a salienti è ornata nella parte inferiore, caratterizzata dal paramento a fasce bicrome, da un portale strombato sormontato dalla statua della Vergine e da un oculo, mentre nella parte superiore, più essenziale, si aprono dieci monofore. Affianca l'edificio l'alto campanile a canna quadra, sormontato da una piramide con la statua bronzea della Madonna, opera di Franco d'Aspro, sull'apice. L'interno è a tre navate, divise da pilastri e arcate a tutto sesto. Le coperture sono lignee.

Alcune pareti dell'edificio sono ornate dai mosaici dell'artista Aligi Sassu, realizzati nel 1966, in cui sono rappresentati soggetti legati alla Madonna del Carmine e all'ordine carmelitano. Nella parete dell'abside, semicircolare, sono raffigurati il profeta Elia tra due angeli, l'Inferno e il Purgatorio. Alla base della medesima parete sono i ritratti dei pontefici che sostennero l'ordine carmelitano, mentre nel catino dell'abside è rappresentata la Madonna nell'atto di donare lo scapolare a san Simone Stock. Sopra l'arco absidale è il mosaico della Gloria di Cristo, con angeli e santi carmelitani. Altri mosaici, raffiguranti l'Addolorata, papa Pio XII e papa Paolo VI, sono collocati nelle navate laterali.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

  • Chiesa N.S. del Carmine, su comune.cagliari.it. URL consultato il 5 aprile 2008 (archiviato dall'url originale il 6 marzo 2016).