Cesto

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
bussola Disambiguazione – Se stai cercando la frazione di San Pietro Mosezzo, vedi Cesto (San Pietro Mosezzo).

Il cesto è un contenitore ottenuto con l'intreccio di materiali di varia natura, usato per contenere o trasportare oggetti o alimenti. Presente in ogni parte del mondo con forme e tipologie legate ai differenti usi e tradizioni.

Storia[modifica | modifica sorgente]

Le prime testimonianze della produzione di cesti risalgono al neolitico, l'intreccio di fibre vegetali, probabilmente tra le prime opere di artigianato, precede e prepara la nascita della tessitura. Anche se i reperti sono scarsi, per la difficoltà di conservazione dei materiali, la produzioni di cesti era già presente in Asia Minore nel IX millennio, testimonianze risalenti al 7000 a.C. a Shanidar, Irak; al 6000 a.C. Jarmo, Irak e all'8000 a.C. Çatal Hüyük, Turchia; nella grotta Santa Croce di Bisceglie in Puglia è stato rinvenuto un manufatto ad intreccio antecedente al 6555 a.C.[1]

Materiali[modifica | modifica sorgente]

Quattro tipi di cestini casalinghi

I materiali con cui tradizionalmente si fabbricano sono di provenienza vegetale anche se oggi ve ne sono di realizzati con l'intreccio di filo metallico, fibre artificiali o stampati in materiali plastici.

Cesti italiani[modifica | modifica sorgente]

Gallery[modifica | modifica sorgente]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ http://www.arch.unipi.it/uomo%20e%20piante/pdf/tessitura.pdf

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]