Catena Monte Leone-Blinnenhorn

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Catena Monte Leone-Blinnenhorn
Monte Leone dal Breithornpass.JPG
ContinenteEuropa
StatiItalia Italia
Svizzera Svizzera
Catena principaleAlpi
Cima più elevataMonte Leone (3552 m s.l.m.)

La Catena Monte Leone-Blinnenhorn è un massiccio montuoso delle Alpi Lepontine. Si trova in Svizzera (Canton Vallese e, marginalmente Canton Ticino) ed in Italia (Piemonte). Prende il nome dalle due montagne più significative del gruppo: il Monte Leone ed il Blinnenhorn.

Geografia[modifica | modifica wikitesto]

Cartena dettagliata del massiccio montuoso.

Il massiccio raccoglie le montagne tra il Passo del Sempione ed il Passo della Novena tra l'alta valle del Rodano e la Val Formazza.

Ruotando in senso orario i limiti geografici sono: Passo del Sempione, torrente Saltina, Briga, fiume Rodano, Passo della Novena, alta Val Bedretto, Passo di San Giacomo, Val Formazza, Valle Antigorio, Val Divedro, Passo del Sempione.

Classificazione[modifica | modifica wikitesto]

La SOIUSA individua la Catena Monte Leone-Blinnenhorn come un supergruppo alpino e vi attribuisce la seguente classificazione:

Suddivisione[modifica | modifica wikitesto]

Il gruppo montuoso è suddiviso in cinque gruppi e quattordici sottogruppi[1]:

  • Gruppo del Monte Leone i.s.a. (A.1)
    • Gruppo del Monte Leone in senso stretto (A.1.a)
    • Catena Terrarossa-Rebbio-Hillehorn (A.1.b)
    • Gruppo del Bättlihorn (A.1.c)
  • Gruppo dello Helsenhorn (A.2)
    • Gruppo Helsenhorn-Boccareccio (A.2.a)
    • Sottogruppo Cistella-Diei (A.2.b)
  • Gruppo Cervandone-Valdeserta (A.3)
    • Gruppo del Cervandone (A.3.a)
    • Catena Crampiolo-Valdeserta (A.3.b)
  • Gruppo della Punta d'Arbola (A.4)
    • Catena Arbola-Sabbione (A.4.a)
    • Costiera Busin-Pojala (A.4.b)
    • Nodo del Monte Giove (A.4.c)
    • Catena di Ban (A.4.d)
    • Sottogruppo Nefelgiù-Freghera (A.4.e)
  • Gruppo Blinnenhorn-Valrossa (A.5)
    • Gruppo del Blinnenhorn (A.5.a)
    • Catena Gries-Valrossa (A.5.b)

Monti[modifica | modifica wikitesto]

Il Monte Leone visto dal monte Teggiolo.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Tra parentesi vengono riportati i codici SOIUSA dei gruppi e sottogruppi.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Sergio Marazzi, Atlante Orografico delle Alpi. SOIUSA, Pavone Canavese, Priuli & Verlucca, 2005.
  Portale Montagna: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di montagna