Castello di Ambras

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Castello di Ambras
Panorama ambrass2.jpg
Castello di Ambras oggi
Ubicazione
Stato attualeAustria Austria
RegioneTirolo Tirolo
CittàInnsbruck
Coordinate47°15′24″N 11°26′05″E / 47.256667°N 11.434722°E47.256667; 11.434722Coordinate: 47°15′24″N 11°26′05″E / 47.256667°N 11.434722°E47.256667; 11.434722
Informazioni generali
TipoCastello
CostruttoreGiovanni Battista Guarienti
voci di architetture militari presenti su Wikipedia
Il Castello di Ambras in una stampa di Matthäus Merian
La sala spagnola
Facciata all'interno del castello di Ambras

Il castello di Ambras (in tedesco Schloss Ambras) si trova ad Innsbruck, Austria. Situato nelle colline presso la città austriaca, il castello ne costituisce una delle più importanti attrazioni. La sua importanza storico-culturale è fortemente legata all'arciduca Ferdinando II.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Come molti edifici europei, il castello porta una firma italiana, quella dell'architetto scaligero Giovanni Battista Guarienti. Originario di una delle più antiche famiglie della nobiltà veronese, il Guarienti era giunto alla corte dell'arciduca Ferdinando II, in Boemia, con la qualifica di sovrintendente dei palazzi che il figlio dell'imperatore possedeva nei paesi dell'Est europeo: Ungheria, Polonia, Cecoslovacchia.

Ancora governatorato di Boemia, Ferdinando II incaricò il Guarienti di trasformare in un palazzo il casino di caccia sulla collina che sovrastava Innsbruck. Il progetto affascinò il nobile architetto veronese che, ormai avanti con gli anni, aveva deciso che questo sarebbe stato l'ultimo lavoro al servizio dell'Asburgo, prima di fare ritorno in Italia. Ci mise un impegno tale che il palazzo divenne ben presto un castello degno del figlio dell'imperatore.

Congedandosi dall'arciduca, Giovanni Battista Guarienti pensava di far ritorno in riva all'Adige, ma cambiò idea quando Ferdinando II volle premiarlo donandogli vasti possedimenti in territorio trentino che l'artista veronese conosceva bene avendo sposato un'erede del ramo trentino dei conti Maffei. E così, il non più giovane artista si fermò a Malosco, dove costruì per sé e la famiglia un piccolo castello, divenuta sede, sino a pochi decenni or sono, del municipio di questa ridente località. Le proprietà che possedeva a Verona, secondo alcuni storici, vennero donate ai parenti rimasti nella città scaligera. La sua influenza sull'architettura imperiale durò almeno per un'altra generazione attraverso il figlio Domenico, pittore, scultore e architetto anch'egli: a Domenico Guarienti si devono una monumentale fontana Ohernberg e un'altra a Landeck. Partecipò inoltre, come suggerisce il Ridolfi nelle sue Lezioni di Manierismo, a lavori come scultore a Innsbruck e come pittore e affrescatore a Hall, Ambras, Rotholz, Thurneg e al Castello Nuovo di Vienna.

Gli costruttore erano Giovanni Luchese e suo figlio Alberto Luchese,.

Esposizioni e collezioni[modifica | modifica wikitesto]

Das Ambraser Unterschloss
Il Castello Basso è diventato un vero e proprio pezzo d'esposizione come il più antico museo del mondo.

L'arciduca Ferdinando II ha ospitato le sue collezioni famose in tutto il mondo in un edificio museale costruito appositamente per questo scopo, rendendo il castello di Ambras Innsbruck il più antico museo del mondo.

Ferdinando II è stato uno dei più grandi collezionisti della storia. Le armature esposte nelle Armerie del castello, sono esempi di grande maestria nella realizzazione di armature a piastre in Europa.

La camera d’arte e meraviglia è l’unica Kunstkammer rinascimentale conservata nel suo luogo di origine e costituisce un monumento storico senza eguali.

La sala spagnola va annoverata tra i più significativi saloni rinascimentali. Qui d'estate vengono organizzati concerti.

Il cortile interno del Castello Alto è decorato con affreschi realizzati "a grisaille".

La sala da bagno di Philippine Welser rappresenta una rarità dal punto di vista storicoculturale.

La cappella di corte è dedicata a San Nicola.

La collezione di vetri artistici Strasser espone preziosi vetro d’epoca rinascimentale e barocca.

Durante i mesi estivi è accessibile ai visitatori la galleria di ritratti degli Asburgo, che è disposta su tre piani. I ritratti sono realizzati da grandi pittori come Hans Burgkmair, Lukas Cranach, Giuseppe Arcimboldo, Peter Paul Rubens, Diego Velázquez e tanti altri.

Il castello di Ambras funge come "succursale" del Kunsthistorisches Museum (in italiano "museo di storia dell'arte"). Oggi alcuni oggetti delle collezioni di Ferdinando II sono esposti al castello di Ambras e l'altra parte si trova a Vienna.

Il castello è circondato da un ampio parco del castello in stile inglese, con una parte rappresentativa con una citazione di giardino rinascimentale.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN247611274 · GND (DE4001643-2