Casta e pura

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Casta e pura
Laura Antonelli Casta e pura.jpg
Laura Antonelli in una scena del film
Titolo originaleCasta e pura
Paese di produzioneItalia, Francia, Spagna
Anno1981
Durata95 min
Genereerotico
RegiaSalvatore Samperi
SoggettoMichel Gast
SceneggiaturaOttavio Jemma
ProduttoreMaurizio Amati, Sandro Amati
FotografiaAlberto Spagnoli
MontaggioSergio Montanari
MusicheAlfonso Santisteban
La sigla finale Rosa e l'amore è cantata da Massimo Ranieri
ScenografiaEzio Altieri
Interpreti e personaggi
Doppiatori italiani

Casta e pura è un film erotico del 1981, diretto dal regista Salvatore Samperi e con protagonista Laura Antonelli.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Antonio è il marito di una ricca ereditiera che poco prima della morte della moglie, comprendendo di rischiare di essere estromesso dal patrimonio, convince la moribonda a chiedere un voto di castità alla giovanissima figlia Rosa, in modo che questa non potesse sposarsi fino alla morte del padre.

Vent'anni dopo, Rosa è ormai una bella donna, tutta casa e chiesa, che vive nel rispetto del giuramento fatto sul letto di morte della madre. Presto, però, Rosa inizia prima ad avere degli strani sogni e poi ad avere delle ammiccanti visite notturne da parte del cugino Fernando. Estremamente turbata da questi avvenimenti, Rosa confida al suo parroco confessore di volersi fare suora e di dare in beneficenza tutti i suoi averi. Non appena il padre Antonio viene a conoscenza di questa idea, pur di non perdere il patrimonio di cui è usufruttuario, organizza una iniziazione sessuale di gruppo nei confronti della figlia.

Questo evento, però, apre gli occhi a Rosa che si rende finalmente autonoma...

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

(EN) Casta e pura, su Internet Movie Database, IMDb.com. Modifica su Wikidata

Cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema