Carlo III Filippo del Palatinato

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Carlo III Filippo
Karl Philipp, Kurfürst (1716-1742).jpg
L’elettore Carlo III Filippo in un ritratto di Johann von der Schilchten.
Elettore Palatino
Stemma
In carica 8 giugno 1716 –
31 dicembre 1742
Predecessore Giovanni Guglielmo
Successore Carlo Teodoro
Altri titoli Duca di Jülich e Berg
Nascita Neuburg an der Donau, 4 novembre 1661
Morte Mannheim, 31 dicembre 1742
Luogo di sepoltura Cappella del Castello di Mannheim
Dinastia Wittelsbach
Padre Filippo Guglielmo, Elettore Palatino
Madre Elisabetta Amalia d'Assia-Darmstadt
Coniugi Ludwika Karolina Radziwiłł
Teresa Caterina Lubomirska
Violante Teresa di Thurn und Taxis
Figli Elisabetta Augusta Sofia
Religione Cattolicesimo

Carlo III Filippo di Wittelsbach-Neuburg (Neuburg an der Donau, 4 novembre 1661Mannheim, 31 dicembre 1742) fu un membro della casata dei Wittelsbach. Fu elettore palatino, duca del Palatinato-Neuburg, e duca di Jülich e Berg dal 1716 al 1742.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Nato a Neuburg an der Donau, era il settimo dei 17 figli di Filippo Guglielmo del Palatinato e di Elisabetta Amalia d'Assia-Darmstadt.

Succedette al fratello Giovanni Guglielmo del Palatinato alla sua morte, nel 1716. Spostò la capitale del Palatinato da Heidelberg alla nuova città di Mannheim nel 1720. Alla sua morte, nel 1742, la linea del Palatinato-Neuburg si estinse e il Palatinato (inclusi Neuburg, Jülich e Berg) venne ereditato dalla linea del Palatinato-Sulzbach, sempre della famiglia Wittelsbach.

A Mannheim Carlo III Filippo e suo nipote poi diedero un forte impulso alla cultura creando una delle migliori orchestre d'Europa. Sotto la direzione di musicisti come Johann Stamitz e Carlo Grua, l'orchestra della cappella venne lodata anche da grandi musicisti come Leopold e Wolfgang Amadeus Mozart.

Matrimoni e figli[modifica | modifica wikitesto]

Ludovica Carolina Radivilia, illustrazione da Icones familiae ducalis Radvilianae.

Carlo III Filippo si sposò il 10 agosto 1688 a Berlino, la principessa Ludwika Karolina Radziwiłł (1667-1695), figlia del principe Boguslavo di Radziwiłł e vedova del principe Luigi di Brandeburgo (1666-1687), figlio del margravio Federico Guglielmo I di Brandeburgo. Da questo matrimonio nacquero quattro figli:

Vedovo della prima moglie, il 15 dicembre 1701 si risposò a Cracovia con la principessa Teresa Caterina Lubomirska di Ostrog (n.1685), figlia del principe Giuseppe Carlo Lubomirsky von Ostrog, matrimonio da cui nacquero due eredi:

  • Teofila Elisabetta Francesca (1703-1705);
  • Anna Elisabetta Teofila (1709-1712).

Nel 1729, morganaticamente, sposò la contessa Violante Teresa di Thurn und Taxis.

Ascendenza[modifica | modifica wikitesto]

Genitori Nonni Bisnonni Trisnonni
Filippo Luigi del Palatinato-Neuburg Volfango del Palatinato-Zweibrücken  
 
Anna d'Assia  
Volfango Guglielmo del Palatinato-Neuburg  
Anna di Jülich-Kleve-Berg Guglielmo di Jülich-Kleve-Berg  
 
Maria d'Austria  
Filippo Guglielmo del Palatinato  
Guglielmo V di Baviera Alberto V di Baviera  
 
Anna d'Austria  
Maddalena di Baviera  
Renata di Lorena Francesco I di Lorena  
 
Cristina di Danimarca  
Carlo III Filippo del Palatinato  
Luigi V d'Assia-Darmstadt Giorgio I d'Assia-Darmstadt  
 
Maddalena di Lippe  
Giorgio II d'Assia-Darmstadt  
Maddalena di Brandeburgo Giovanni Giorgio di Brandeburgo  
 
Elisabetta di Anhalt-Zerbst  
Elisabetta Amalia d'Assia-Darmstadt  
Giovanni Giorgio I di Sassonia Cristiano I di Sassonia  
 
Sofia di Brandeburgo  
Sofia Eleonora di Sassonia  
Maddalena Sibilla di Hohenzollern Alberto Federico di Prussia  
 
Maria Eleonora di Jülich-Kleve-Berg  
 

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Hansjörg Probst in "Lebenslust und Frömmigkeit, Kurfürst Carl Theodor zwischen Barock und Aufklärung" ISBN 3-7917-1679-4
  • Weich, Karl: Mannheim - das neue Jerusalem. Die Jesuiten in Mannheim 1720-1773. Mannheim 1997, ISBN 3920671171

Onorificenze[modifica | modifica wikitesto]

Gran maestro dell'ordine di Sant'Uberto - nastrino per uniforme ordinaria Gran maestro dell'ordine di Sant'Uberto
Cavaliere dell'ordine del Toson d'oro - nastrino per uniforme ordinaria Cavaliere dell'ordine del Toson d'oro

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Predecessore Arci-tesoriere del Sacro Romano Impero Successore Banner of the Holy Roman Emperor (after 1400).svg
Giovanni Guglielmo 17161742 Carlo Teodoro
Predecessore Conte di Megen Successore
Giovanni Guglielmo 17161728 Maximilian Damian Schall von Bell
Controllo di autoritàVIAF (EN52484402 · ISNI (EN0000 0001 1026 8543 · GND (DE118720953 · BAV (EN495/174349 · CERL cnp00994468 · WorldCat Identities (ENviaf-52484402