Cappa aspirante (laboratorio)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Cappa aspirante da laboratorio

La cappa aspirante è un apparecchio utilizzato nei laboratori per l'aspirazione di vapori nocivi o per la protezione da agenti microbici patogeni. Nei laboratori, si riscontrano due tipologie di cappe:

La cappa d'aspirazione in ambito chimico ha la funzione di proteggere l'operatore da eventuali vapori sprigionati da reazioni chimiche (come ad esempio i vapori di cloro, mercurio, ecc.). Alcune sostanze producono infatti vapori tossici che non devono essere inalati dagli operatori: per ovviare a ciò, si adottano cappe che aspirano i tali vapori e che li eliminano nell'ambiente esterno all'edificio in cui si lavora. Lo sbocco dell'aria deve essere situato ad una posizione adatta (altezza richiesta: 1 metro oltre il colmo del tetto).

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

chimica Portale Chimica: Il portale della scienza della composizione, delle proprietà e delle trasformazioni della materia