Campionato mondiale di pallavolo maschile 1978

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Campionato mondiale maschile 1978
Competizione Campionato mondiale
Sport Volleyball (indoor) pictogram.svg Pallavolo
Edizione IX
Organizzatore FIVB
Date dal 20 settembre 1978
al 1º ottobre 1978
Luogo Italia Italia
Partecipanti 24
Sede finale Palazzo dello Sport, Roma
Risultati
Vincitore URSS URSS
(5º titolo)
Secondo Italia Italia
Terzo Cuba Cuba
Statistiche
Incontri disputati 108
Pallavolo 1978 ITA - CUB.jpg
Una fase di ItaliaCuba, semifinale del torneo al Palazzo dello Sport di Roma
Cronologia della competizione
Left arrow.svg 1974 1982 Right arrow.svg

Il campionato mondiale di pallavolo maschile 1978 fu la 9ª edizione di tale competizione e si tenne in Italia tra il 20 settembre e il 1º ottobre 1978. Le città che ospitarono il torneo furono Ancona, Bergamo, Parma, Roma (ove si tenne la finale), Udine e Venezia: al torneo parteciparono 24 squadre nazionali e la vittoria arrise per la quinta volta all'URSS, che vinse in finale sui padroni di casa dell'Italia, mai prima d'allora giunti a una tale posizione nel torneo.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

L'Italia ricevette l'assegnazione del campionato mondiale maschile durante una seduta del 14º congresso della FIBV tenutosi a Città del Messico tra il 18 e il 19 ottobre 1974 a ridosso dell'8º campionato mondiale[1].

L'affidamento all'Italia dell'organizzazione del torneo 1978 era giunta poco prima della deludente esperienza azzurra al mondiale messicano del 1974 e la stampa nazionale aveva sollevato dubbi circa l'opportunità di ospitare una manifestazione che vedeva l'Italia a rischio fallimento davanti al proprio pubblico[2], anche alla luce del fatto che l'organizzazione del torneo era stata ereditata dalla nuova dirigenza della FIPAV[2], discontinua rispetto a quella che ricevette l'assegnazione quattro anni prima[2].

Le città prescelte per ospitare il torneo furono Roma, Ancona, Bergamo, Parma, Udine e Venezia[3], che ospitarono ciascuna un girone della prima fase. In particolare Roma e Venezia furono anche scelte per gli incontri rispettivamente dal primo al dodicesimo posto e dal tredicesimo al ventiquattresimo[3]. Il sorteggio dei gironi ebbe luogo a Roma il 10 aprile 1978[3].

Prima fase[modifica | modifica wikitesto]

Girone A[modifica | modifica wikitesto]

Roma
20 settembre 1978, ore 15
Italia Italia 3 – 0 Belgio Belgio Palazzo dello Sport
Arbitro Cecoslovacchia Duzan Prielozny

Roma
20 settembre 1978, ore 17
Cina Cina 3 – 0 Egitto Egitto Palazzo dello Sport

Roma 1978 Cina Cina 3 – 1 Belgio Belgio Palazzo dello Sport

Roma 1978 Italia Italia 3 – 0 Egitto Egitto Palazzo dello Sport

Roma
22 settembre 1978
Belgio Belgio 3 – 2
(17-15; 15-1; 10-15; 12-15; 15-9)
Egitto Egitto Palazzo dello Sport

Roma 1978 Italia Italia 3 – 1 Cina Cina Palazzo dello Sport



Pos Squadra P Set V Set P
1 Italia Italia 6 9 1
2 Cina Cina 4 7 4
3 Belgio Belgio 2 4 8
4 Egitto Egitto 0 2 9

Gruppo B[modifica | modifica wikitesto]

Messico Messico 3 - 1 Venezuela Venezuela
Polonia Polonia 3 - 1 Finlandia Finlandia
Polonia Polonia 3 - 0 Venezuela Venezuela
Messico Messico 3 - 2 Finlandia Finlandia
Venezuela Venezuela 3 - 2 Finlandia Finlandia
Polonia Polonia 3 - 0 Messico Messico


Pos Squadra P Set V Set P
1 Polonia Polonia 6 9 1
2 Messico Messico 4 6 6
3 Venezuela Venezuela 2 4 8
4 Finlandia Finlandia 0 5 9

Gruppo C[modifica | modifica wikitesto]

Brasile Brasile 3 - 0 Tunisia Tunisia
URSS URSS 3 - 0 Francia Francia
Francia Francia 3 - 0 Tunisia Tunisia
URSS URSS 3 - 1 Brasile Brasile
URSS URSS 3 - 0 Tunisia Tunisia
Brasile Brasile 3 - 1 Francia Francia


Pos Squadra P Set V Set P
1 URSS URSS 6 9 1
2 Brasile Brasile 4 7 4
3 Francia Francia 2 4 8
4 Tunisia Tunisia 0 0 9

Gruppo D[modifica | modifica wikitesto]

Cuba Cuba 3 - 0 Argentina Argentina
Giappone Giappone 3 - 1 Ungheria Ungheria
Cuba Cuba 3 - 1 Giappone Giappone
Ungheria Ungheria 3 - 0 Argentina Argentina
Giappone Giappone 3 - 0 Argentina Argentina
Cuba Cuba 3 - 0 Ungheria Ungheria


Pos Squadra P Set V Set P
1 Cuba Cuba 6 9 1
2 Giappone Giappone 4 7 4
3 Ungheria Ungheria 2 4 6
4 Argentina Argentina 0 0 9

Gruppo E[modifica | modifica wikitesto]

Bulgaria Bulgaria 3 - 1 Canada Canada
Germania Est Germania Est 3 - 0 Paesi Bassi Paesi Bassi
Germania Est Germania Est 3 - 0 Canada Canada
Bulgaria Bulgaria 3 - 0 Paesi Bassi Paesi Bassi
Paesi Bassi Paesi Bassi 3 - 2 Canada Canada
Bulgaria Bulgaria 3 - 0 Germania Est Germania Est


Pos Squadra P Set V Set P
1 Bulgaria Bulgaria 6 9 1
2 Germania Est Germania Est 4 6 3
3 Paesi Bassi Paesi Bassi 2 3 8
4 Canada Canada 0 3 9

Gruppo F[modifica | modifica wikitesto]

Romania Romania 3 - 0 Stati Uniti Stati Uniti
Corea del Sud Corea del Sud 3 - 2 Cecoslovacchia Cecoslovacchia
Cecoslovacchia Cecoslovacchia 3 - 0 Stati Uniti Stati Uniti
Corea del Sud Corea del Sud 3 - 1 Romania Romania
Corea del Sud Corea del Sud 3 - 0 Stati Uniti Stati Uniti
Cecoslovacchia Cecoslovacchia 3 - 2 Romania Romania


Pos Squadra P Set V Set P
1 Corea del Sud Corea del Sud 6 9 3
2 Cecoslovacchia Cecoslovacchia 4 8 5
3 Romania Romania 2 6 6
4 Stati Uniti Stati Uniti 0 0 9

Seconda fase[modifica | modifica wikitesto]

Le 12 squadre qualificatesi alla Seconda Fase vengono inserite in due gruppi da 6 squadre ciascuno. Le prime 2 di ciascun gruppo partecipano alle semifinali, le terze e quarte partecipano alle finali per conquistare il 5º posto e le ultime due partecipano alle finali per il 9º posto.

Girone G[modifica | modifica wikitesto]

Roma
24 settembre 1978, ore 11 CET
Cina Cina 2 – 3 Bulgaria Bulgaria Palazzo dello Sport

Roma
24 settembre 1978, ore 14:30 CET
URSS URSS 3 – 0 Germania Est Germania Est Palazzo dello Sport

Roma
24 settembre 1978, ore 19 CET
Italia Italia 3 – 2 Brasile Brasile Palazzo dello Sport

Roma
25 settembre 1978, ore 9 CET
URSS URSS 3 – 1 Bulgaria Bulgaria Palazzo dello Sport

Roma
25 settembre 1978, ore 11 CET
Brasile Brasile 3 – 1 Cina Cina Palazzo dello Sport

Roma
25 settembre 1978, ore 19 CET
Italia Italia 3 – 1 Germania Est Germania Est Palazzo dello Sport

Roma
26 settembre 1978, ore 9 CET
Cina Cina 1 – 3 URSS URSS Palazzo dello Sport

Roma
26 settembre 1978, ore 11 CET
Brasile Brasile 3 – 2 Germania Est Germania Est Palazzo dello Sport

Roma
26 settembre 1978, ore 19 CET
Italia Italia 3 – 0 Bulgaria Bulgaria Palazzo dello Sport

Roma
27 settembre 1978, ore 11 CET
Germania Est Germania Est 0 – 3 Cina Cina Palazzo dello Sport

Roma
27 settembre 1978, ore 14:30 CET
Bulgaria Bulgaria 0 – 3 Brasile Brasile Palazzo dello Sport

Roma
27 settembre 1978, ore 16:30 CET
URSS URSS 3 – 0 Italia Italia Palazzo dello Sport

Classifica girone G[modifica | modifica wikitesto]

Pos Squadra P Set V Set P
1 URSS URSS 10 15 3
2 Italia Italia 8 12 7
3 Cina Cina 4 10 10
4 Brasile Brasile 4 10 11
5 Bulgaria Bulgaria 4 7 11
6 Germania Est Germania Est 0 3 15

Girone H[modifica | modifica wikitesto]

Roma
24 settembre 1978, ore 9 CET
Messico Messico 0 – 3 Corea del Sud Corea del Sud Palazzo dello Sport

Roma
24 settembre 1978, ore 16:30 CET
Cuba Cuba 3 – 2 Cecoslovacchia Cecoslovacchia Palazzo dello Sport

Roma
24 settembre 1978, ore 21 CET
Polonia Polonia 3 – 2 Giappone Giappone Palazzo dello Sport

Roma
25 settembre 1978, ore 14:30 CET
Cecoslovacchia Cecoslovacchia 1 – 3 Polonia Polonia Palazzo dello Sport

Roma
25 settembre 1978, ore 16:30 CET
Giappone Giappone 3 – 0 Messico Messico Palazzo dello Sport

Roma
25 settembre 1978, ore 21 CET
Corea del Sud Corea del Sud 2 – 3 Cuba Cuba Palazzo dello Sport

Roma
26 settembre 1978, ore 14:30 CET
Giappone Giappone 0 – 3 Cecoslovacchia Cecoslovacchia Palazzo dello Sport

Roma
26 settembre 1978, ore 16:30 CET
Messico Messico 0 – 3 Cuba Cuba Palazzo dello Sport

Roma
26 settembre 1978, ore 21 CET
Polonia Polonia 1 – 3 Corea del Sud Corea del Sud Palazzo dello Sport

Roma
27 settembre 1978, ore 9 CET
Cecoslovacchia Cecoslovacchia 3 – 0 Messico Messico Palazzo dello Sport

Roma
27 settembre 1978, ore 19 CET
Cuba Cuba 3 – 0 Polonia Polonia Palazzo dello Sport

Roma
27 settembre 1978, ore 21
Corea del Sud Corea del Sud 1 – 3 Giappone Giappone Palazzo dello Sport

Classifica girone H[modifica | modifica wikitesto]

Pos Squadra P Set V Set P
1 Cuba Cuba 10 15 5
2 Corea del Sud Corea del Sud 6 10 9
3 Polonia Polonia 6 10 10
4 Cecoslovacchia Cecoslovacchia 6 11 9
5 Giappone Giappone 4 9 10
6 Messico Messico 0 0 15

13º-24º posto[modifica | modifica wikitesto]

Le 12 squadre non qualificate alla Seconda Fase vengono inserite in due gruppi da 6 squadre ciascuno. Le prime 2 di ciascun gruppo partecipano alle finali per il 13º posto, le terze e quarte partecipano alle finali per conquistare il 17º posto e le ultime due partecipano alle finali per il 21º posto.

Gruppo I[modifica | modifica wikitesto]

Belgio Belgio 3 - 0 Tunisia Tunisia
Paesi Bassi Paesi Bassi 3 - 0 Egitto Egitto
Francia Francia 3 - 0 Canada Canada
Francia Francia 3 - 0 Egitto Egitto
Canada Canada 3 - 0 Tunisia Tunisia
Paesi Bassi Paesi Bassi 3 - 0 Belgio Belgio
Paesi Bassi Paesi Bassi 3 - 0 Tunisia Tunisia
Canada Canada 3 - 2 Egitto Egitto
Francia Francia 3 - 0 Belgio Belgio
Canada Canada 3 - 0 Belgio Belgio
Egitto Egitto 3 - 0 Tunisia Tunisia
Francia Francia 3 - 2 Paesi Bassi Paesi Bassi


Pos Squadra P Set V Set P
1 Francia Francia 10 15 2
2 Paesi Bassi Paesi Bassi 8 14 5
3 Canada Canada 6 11 8
4 Belgio Belgio 4 6 11
5 Egitto Egitto 2 7 12
6 Tunisia Tunisia 0 0 15

Gruppo L[modifica | modifica wikitesto]

Ungheria Ungheria 3 - 0 Venezuela Venezuela
Finlandia Finlandia 3 - 2 Stati Uniti Stati Uniti
Romania Romania 3 - 2 Argentina Argentina
Ungheria Ungheria 3 - 1 Finlandia Finlandia
Stati Uniti Stati Uniti 3 - 0 Argentina Argentina
Romania Romania 3 - 2 Venezuela Venezuela
Stati Uniti Stati Uniti 3 - 1 Ungheria Ungheria
Romania Romania 3 - 0 Finlandia Finlandia
Venezuela Venezuela 3 - 1 Argentina Argentina
Stati Uniti Stati Uniti 3 - 0 Venezuela Venezuela
Ungheria Ungheria 3 - 1 Romania Romania
Finlandia Finlandia 3 - 1 Argentina Argentina


Pos Squadra P Set V Set P
1 Ungheria Ungheria 8 13 5
2 Romania Romania 8 13 7
3 Stati Uniti Stati Uniti 6 11 7
4 Finlandia Finlandia 4 9 12
5 Venezuela Venezuela 4 8 12
6 Argentina Argentina 0 4 15

Semifinali e finali[modifica | modifica wikitesto]

Dal 21º al 24º posto[modifica | modifica wikitesto]

Semifinali Finale 21º posto
 Venezuela Venezuela  3  
 Tunisia Tunisia  0  
 
     Venezuela Venezuela  3
   Argentina Argentina  0
23º posto
 Argentina Argentina  3  Egitto Egitto  3
 Egitto Egitto  1    Tunisia Tunisia  0


Dal 17º al 20º posto[modifica | modifica wikitesto]

Semifinali Finale 17º posto
 Belgio Belgio  3  
 Stati Uniti Stati Uniti  1  
 
     Belgio Belgio  0
   Finlandia Finlandia  3
19º posto
 Finlandia Finlandia  3  Stati Uniti Stati Uniti  3
 Canada Canada  0    Canada Canada  0


Dal 13º al 16º posto[modifica | modifica wikitesto]

Semifinali Finale 13º posto
 Ungheria Ungheria  3  
 Paesi Bassi Paesi Bassi  1  
 
     Ungheria Ungheria  1
   Romania Romania  3
15º posto
 Romania Romania  3  Francia Francia  3
 Francia Francia  1    Paesi Bassi Paesi Bassi  1


Dal 9º al 12º posto[modifica | modifica wikitesto]

Semifinali Finale 9º posto
 Bulgaria Bulgaria  3  
 Messico Messico  2  
 
     Bulgaria Bulgaria  1
   Germania Est Germania Est  3
11º posto
 Germania Est Germania Est  3  Giappone Giappone  3
 Giappone Giappone  1    Messico Messico  1


Dal 5º all'8º posto[modifica | modifica wikitesto]

Semifinali Finale 5º posto
 Cecoslovacchia Cecoslovacchia  3  
 Cina Cina  1  
 
     Cecoslovacchia Cecoslovacchia  3
   Brasile Brasile  2
7º posto
 Brasile Brasile  3  Cina Cina  3
 Polonia Polonia  0    Polonia Polonia  2


Assegnazione del titolo[modifica | modifica wikitesto]

Semifinali Finale
 Italia Italia  3  
 Cuba Cuba  1  
 
     Italia Italia  0
   URSS URSS  3
3º posto
 URSS URSS  3  Cuba Cuba  3
 Corea del Sud Corea del Sud  0    Corea del Sud Corea del Sud  1


Finale[modifica | modifica wikitesto]

Roma
1º ottobre 1978, ore 21 CET
Italia Italia 0 – 3
(10-15; 13-15; 1-15)
URSS URSS Palazzo dello Sport (16 000 spett.)

Classifica finale[modifica | modifica wikitesto]

Posiz Nazione
Gold medal world.svg Flag of the Soviet Union (1955-1980).svg URSS
Silver medal world.svg Italia Italia
Bronze medal world.svg Cuba Cuba
4 Corea del Sud Corea del Sud
5 Cecoslovacchia Cecoslovacchia
6 Brasile Brasile
7 Cina Cina
8 Polonia Polonia
9 Germania Est Germania Est
10 Bulgaria Bulgaria
11 Giappone Giappone
12 Messico Messico
13 Romania Romania
14 Ungheria Ungheria
15 Francia Francia
16 Paesi Bassi Paesi Bassi
17 Finlandia Finlandia
18 Belgio Belgio
19 Stati Uniti Stati Uniti
20 Canada Canada
21 Venezuela Venezuela
22 Argentina Argentina
23 Egitto Egitto
24 Tunisia Tunisia

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Within the International Federations — Fédération Internationale de Volleyball (PDF), in Olympic Review, 87-88, January-February 1975, p. 68. URL consultato il 6 maggio 2016 (archiviato dall'url originale il 6 maggio 2016).
  2. ^ a b c Rino Cacioppo, Potrebbe scoccare l'ora di Cuba, in Stampa Sera, 18 settembre 1978, p. 17. URL consultato il 6 maggio 2016.
  3. ^ a b c Mondiali pallavolo : sorteggiati i gironi, in La Stampa, 11 aprile 1978, p. 18. URL consultato il 6 maggio 2016.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]


pallavolo Portale Pallavolo: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di pallavolo