Francesco Dall'Olio

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Francesco Dall'Olio
Francesco Dall'Olio - Fochi Bologna 1993-94.jpg
Dall'Olio al servizio per la Fochi Bologna nel 1993
Nazionalità Italia Italia
Pallavolo Volleyball (indoor) pictogram.svg
Ruolo Allenatore (ex palleggiatore)
Carriera
Squadre di club
1972-1981 Panini
1981-1983 Gonzaga Milano
1983-1984 Zinella Bologna
1984-1986 Panini
1986-1987 Catania
1987-1989 Zinella Bologna
1989-1990 Marconi
1990-1992 Gabeca Montichiari
1992-1994 Zinella Bologna
1994-1995 Daytona
Nazionale
1972-1984 Italia Italia 243
Carriera da allenatore
1995-1996 Capurso Gioia
1996-1997 4 Torri Ferrara
1997-1998 Daytona
1999 Parma
1999-2001 4 Torri Ferrara
2001-2002 Grande
2002-2005 Sempre Padova
2005-2007 Piacenza
2007-2008 Perugia
2008-2009 Treviso
2010 Sir Safety Perugia
2015 Italia Italia Assistente
2016 Tricolore
Palmarès
Olympic flag.svg Olimpiadi
Bronzo Los Angeles 1984
 

Francesco Dall'Olio (Modena, 30 dicembre 1953) è un ex pallavolista e allenatore di pallavolo italiano.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Giocatore[modifica | modifica wikitesto]

Palleggiatore, esordisce, sotto la guida di Franco Anderlini, nella prima squadra della Panini, con la quale, tra il 1972 e il 1981, vince due scudetti (1973-74 e 1975-76), due Coppe Italia (1978-79 e 1979-80) e una Coppa delle Coppe. Veste successivamente le maglie del Gonzaga Milano e della Zinella Bologna, vincendo con quest'ultima la Coppa Italia 1983-84, prima di fare ritorno a Modena nell'annata 1984-85.

Nelle due successive stagioni in gialloblù vince altre altrettante Coppe Italia (1984-85 e 1986-86), uno scudetto (1985-86), una Coppa CEV (1985) e una Coppa delle Coppe. Nella stagione 1986-87 passa alla Catania, prima di un'altra esperienza a Bologna e di un trasferimento alla Marconi di Spoleto.

Dall'Olio (in piedi, primo da sinistra) nella nazionale italiana finalista ai Mondiali 1978

Nel 1991 passa alla Gabeca Montichiari, nelle cui file vince altre due Coppe delle Coppe (1991 e 1992); dopo un nuovo ritorno a Bologna, dove ottenne la promozione in A1 nel 1992-93, termina la sua carriera riapprodando a Modena in coincidenza della fortunata stagione 1994-95, in cui vinse il quarto scudetto, la sesta Coppa Italia e la quinta Coppa delle Coppe della sua carriera.

Viene convocato in nazionale 254 volte tra il 1972 (esordendo il 7 giugno nella gara persa per 3-0 contro la Cecoslovacchia al Torneo di Sofia) e il 1987, disputando complessivamente 243 gare. In maglia azzurra colleziona la medaglia d'argento ai Giochi del Mediterraneo di Algeri (1975), il secondo posto ai Mondiali di Roma (1978) e la medaglia di bronzo alle Olimpiadi di Los Angeles (1984).

Allenatore[modifica | modifica wikitesto]

Inizia la sua carriera da allenatore all'Capurso Gioia nella stagione 1995-96, conclusa con la retrocessione in A2 della formazione pugliese. L'anno successivo ottiene però l'immediata promozione in massima serie alla guida della 4 Torri Ferrara.

Nel campionato 1997-98, ingaggiato dalla Daytona, vince Coppa Italia, Coppa dei Campioni e Supercoppa italiana. Passa quindi, nel corso della stagione successiva, al Parma in Serie A2 con cui, vincendo i play-off, ottiene la seconda promozione in massima serie della sua carriera. Durante la Serie A1 1999-00 sostituisce Maurizio Menarini a Ferrara, restando sulla panchina della società emiliana fino all'esonero a metà dell'annata seguente. Analogo esito ha la sua terza esperienza in A2, alla Grande di Asti nel campionato 2001-02.

Dalla stagione 2002-03 a quella 2004-05 è allenatore del Sempre Padova, per passare quindi al Piacenza; con quest'ultima vince la Top Teams Cup e raggiunge la finale-scudetto al termine della stagione 2006-07. Nel campionato 2007-08 allena il Perugia, dove viene esonerato in febbraio. Dal novembre 2008 fino alla fine della stagione 2008-09 sostituisce Renan Dal Zotto sulla panchina del Treviso. Inizia la Serie A2 2010-11 allenando la Sir Safety Perugia, ma dopo pochi mesi viene sollevato dall'incarico.

Dopo qualche anno di inattività, nel 2015 entra come assistente nello staff della nazionale femminile guidato da Marco Bonitta. Nel corso della stagione 2016-17 viene ingaggiato dalla Tricolore di Reggio Emilia, in Serie A2, dove sostituisce il dimissionario James Costi.

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Giocatore[modifica | modifica wikitesto]

Modena: 1973-1974, 1975-1976, 1985-1986, 1994-1995
Modena: 1978-1979, 1979-1980, 1984-1985, 1985-1986, 1994-1995
Zinella Bologna: 1983-84
Modena: 1979-1980, 1985-1986, 1994-1995
Gabeca Montichiari: 1990-1991, 1991-1992
Modena: 1984-1985

Allenatore[modifica | modifica wikitesto]

Modena: 1997
Modena: 1997-1998
Modena: 1997-98
Piacenza: 2005-06

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Filippo Grassia e Claudio Palmigiano (a cura di), Almanacco illustrato del volley 1987, Modena, Panini, 1986.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]