Camillo Ferro

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Camillo Ferro
Informazioni personali
Arbitro di Football pictogram.svg Calcio
Sezione Milano
Attività nazionale
Anni Campionato Ruolo
1919-1920
1920-1921
1921-1924
1924-1926
1926-1929
1929-1930
1930-1931
Riserve e Promozione
Prima Categoria
Seconda Divisione
Prima Divisione
Divisione Nazionale
Serie A e B
Serie B e Prima Divisione
Arbitro
Arbitro
Arbitro
Arbitro
Arbitro
Arbitro
Arbitro
Premi
Anno Premio
1921
1930
Arbitro federale
Arbitro benemerito

Mario Camillo Manfredi Ferro (Savona, 20 novembre 1894[1] – ...) è stato un arbitro di calcio italiano.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Arbitro[modifica | modifica wikitesto]

Nello stesso anno in cui si affiliò all'Associazione Italiana Arbitri prese la tessera del Savona F.B.C..

Sostenne l'esame di abilitazione il 13 settembre 1919 alle ore 21 presso il Ristorante Cinetto a Genova e la "commissione giudicante" era composta da Romildo Terzolo (delegato federale dell'AIA), presidente; Giovanni Battista Vagge, Silvio Marengo, Remo Chiapparino e Luciano Berti, membri della commissione.[2]

L'AIA lo inserisce nel secondo elenco degli arbitri a disposizione del Comitato Regionale Ligure.[3]

Il Comitato Regionale Ligure lo utilizzò esclusivamente per le gare dei campionati inferiori: riserve, promozione e terza categoria.

Nel 1920 si trasferì a Milano, passando perciò di competenza del Comitato Regionale Lombardo, e prese la tessera dell'F.C. Internazionale. Il C.R.L. con comunicato del 23 novembre 1920 lo designò a dirigere la sua prima gara di Prima Categoria della stagione 1920-1921: Ausonia Pro Gorla-Casteggio (1-2) del 28 novembre 1920.[4]

È già arbitro federale quando l'Inter decide nel 1921 di secessionare ed aderire alla C.C.I.. Ma Camillo è designato dalla Lega Nord a dirigere solo gare di Seconda Divisione fino alla fine della stagione 1923-1924.

Fu fra i fondatori del Gruppo Arbitri "Umberto Meazza" di Milano, istituito la serata di mercoledì 23 novembre 1927.[5]

Diresse solo 2 gare in Serie A[1] e 6 in Serie B (nella sola stagione 1929-1930).[6] L'ultima gara da lui diretta in Serie A è stata la partita del 5 gennaio 1930 Cremonese-Livorno (1-2).[7][8]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b Calcio-seriea.
  2. ^ La gazzetta dello sport, di mercoledì 1º ottobre 1919 p. 2, che trascrive il comunicato ufficiale della seduta del 25 settembre 1919 del Comitato Regionale Ligure nel paragrafo "Nuovi arbitri" in cui è dichiarato idoneo ed invitato a portare una fotografia da apporre sulla tessera "con sollecitudine".
  3. ^ La gazzetta dello sport 1919, p. 4 del 20 novembre 1919, quale "arbitro regionale" a disposizione del C.R. Ligure.
  4. ^ La gazzetta dello sport, di giovedì 25 novembre 1920 p. 3, che trascrive il comunicato ufficiale della seduta del 23 novembre 1920 del Comitato Regionale Lombardo.
  5. ^ La gazzetta dello sport, di giovedì 24 novembre 1927. C.f.r. A.I.A. Milano, p. II, illustrazioni del capitolo quarto contenenti la riproduzione della pagina della rosea ed elenco degli arbitri che hanno arbitrato la Serie A a p. 59 dove a Camillo Ferro sono attribuite 2 gare.
  6. ^ Fontanelli 1929-30, tra la 6ª e l'11ª giornata di andata.
  7. ^ Fontanelli 1929-30, p. 14.
  8. ^ Calcio-seriea, tabellino di Cremonese-Livorno 1-2, calcio-seriea.net.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • La gazzetta dello sport, articolo "Elenco Generale Arbitri Ufficiali della F.I.G.C.", articolo pubblicato il 20 novembre 1919.
  • La gazzetta dello sport, Milano, dal 1898 a oggi, giornale sportivo conservato microfilmato dalla Biblioteca Nazionale Braidense a Milano nella "Mediateca Santa Teresa" in Via Moscova 28, oppure dalla Biblioteca comunale centrale di Milano a Palazzo Sormani.
  • Carlo Fontanelli, La sfida infinita - I campionati italiani della stagione 1924-25, Empoli (FI), Geo Edizioni S.r.l., luglio 2000, p. 32.
  • Carlo Fontanelli, Alessandro Lanzarini, Cento anni di calcio - Italia 1925/26 - Juventus atto II, Fornacette (PI), Mariposa Editrice S.r.l., aprile 1998, p. 104.
  • Carlo Fontanelli, Vent'anni dopo, Juventus - I campionati italiani della stagione 1925-26, Empoli (FI), Geo Edizioni S.r.l., 2003, p. 101.
  • Carlo Fontanelli, Cento anni di calcio - Italia 1926/27 - Lo scudetto revocato, Fornacette (PI), Mariposa S.r.l., luglio 1997, p. 76.
  • Carlo Fontanelli, Cento anni di calcio - Italia 1927/28, Fornacette (PI), Mariposa Editore S.r.l., settembre 1996, p. 92.
  • Carlo Fontanelli, Cento anni di calcio - Speciale Italia 1928/29, Fornacette (PI), Mariposa S.n.c., giugno 1996.
  • Carlo Fontanelli, Finalmente Serie A - I campionati italiani della stagione 1929-30, Empoli (FI), Geo Edizioni S.r.l., 2003.
  • Arbitri a Milano ... ancora in campo 1911 · 2011, Milano, Sezione Umberto Meazza, 2011, p. 59.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]