C/2009 F6 Yi-SWAN

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Cometa
C/2009 F6 (Yi-SWAN)
Stella madre Sole
Scoperta 29 marzo 2009
Scopritori Dae-am Yi - SOHO
Parametri orbitali
(all'epoca 2454975,5
24 maggio 2009[1])
Semiasse maggiore 512,34 UA
Perielio 1,274 UA
Afelio 1023,401 UA
Periodo orbitale 11596,92 anni
Inclinazione orbitale 85,765°
Eccentricità 0,9975
Longitudine del
nodo ascendente
278,679°
Argom. del perielio 129,772°
Par. Tisserand (TJ) 0,113 (calcolato)
Ultimo perielio 7 maggio 2009
Dati osservativi
Magnitudine app.
12,0 (magnitudine)[2] (max)

Magnitudine ass.

9,7 (totale)
13,2 (del nucleo)

C/2009 F6 (Yi-SWAN) è una cometa a lunghissimo periodo per cui è classificata tra le comete non periodiche.

Orbita[modifica | modifica wikitesto]

Particolarità della cometa è di avere un'orbita quasi perpendicolare alle orbite dei pianeti e di avere una MOID con l'orbita del pianeta Marte molto piccola, simile a quella, ancor più piccola, della cometa C/2013 A1 Siding Spring: la cometa è passata in un punto dello spazio poco più di 140 giorni prima che Marte passasse quasi nello stesso punto[1].

Scoperta[modifica | modifica wikitesto]

L'astrofilo statunitense Robert D. Matson esaminando immagini riprese dallo strumento SWAN, uno dei dodici strumenti installati sulla sonda SOHO scoprì la cometa nelle immagini riprese a partire dal 29 marzo 2009[3][4]. Il giorno dopo la pubblicazione dell'annuncio della scoperta venne fuori che il 26 marzo un altro astrofilo, il sudcoreano Dae-am Yi, aveva già fotografato e scoperto la cometa[5], nello stesso giorno veniva fuori che in effetti un altro astrofilo, il russo Stanislav Korotkiy, aveva già fotografato la cometa il 25 marzo ma non si era accorto dell'oggetto perdendo così la possibilità di dare il suo nome alla cometa[6].

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b I dati di C/2009 F6 dal sito JPL.
  2. ^ (EN) MPEC 2009-G21 : COMET C/2009 F6 (YI-SWAN)
  3. ^ (EN) Circolare IAUC n. 9034 del 6 aprile 2009
  4. ^ (EN) Tuesday, April 7, 2009 New Comet 2009 F6
  5. ^ (EN) Circolare IAUC n. 9035 del 7 aprile 2009
  6. ^ (EN) BAA Comet Section : Comets discovered in 2009

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

V · D · M
La cometa di Halley
Grande Cometa con m < 0 : C/390 Q1C/1132 T1C/1532 R1C/1556 D1C/1664 W1C/1665 F1C/1975 V1C/1995 O1
con m < -2 : HalleyC/1402 D1C/1471 Y1C/1577 V1C/1743 X1C/1843 D1C/1882 R1C/2006 P1
Famiglie cometarie Comete halleidiComete giovianeComete della fascia principaleComete quasi-Hilda
Studio STRUTTURA: Nucleo · Chioma · CodaESPLORAZIONE: 9P/Tempel · 67P/Churyumov-Gerasimenko
Altro Cometa periodica (SOHO) • Cometa non periodicaCometa radente (di Kreutz) • Cometa perduta (Shoemaker-Levy 9) • Cometa interstellare
Sistema solare Portale Sistema solare: accedi alle voci di Wikipedia sugli oggetti del Sistema solare