Business integration partners

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Business integration partners
Bip sede Roma.jpg
Sede principale a Milano, Piazza San Babila, 5
StatoItalia Italia
Forma societariaSocietà per azioni
Fondazione2003 a Milano
Fondata daNino Lo Bianco, Carlo Capè, Fabio Troiani
Sede principaleMilano
Persone chiave
  • Nino Lo Bianco, presidente
  • Carlo Capè, amministratore delegato
  • Fabio Troiani, amministratore delegato
SettoreConsulenza
Fatturato180 milioni di euro (2017)
Dipendenti2200 (2018)
Slogan«Innovation = Creativity x Execution x Appeal = Value»
Sito web

Bip - Business integration partners S.p.A. è una società italiana multinazionale di consulenza che opera per imprese e pubblica amministrazione[1]. Ha la sua sede principale a Milano e opera in altri 11 Paesi[2] ed è controllata dal fondo Apax Partners.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Fondata nel 2003 da Nino Lo Bianco, Carlo Capè e Fabio Troiani, diventa in 15 anni la prima società italiana di consulenza[3], con oltre 2.200 dipendenti nel mondo[4]. Partecipata, inizialmente, da Engineering ingegneria informatica, nel 2007 Engineering esce dalla compagine azionaria[5] ed entra il fondo Argos Soditc, mentre nel 2018 il pacchetto azionario viene rilevato da Apax Partners[6], principale socio di Engineering stessa,[1] sempre mantenendo il management italiano che fondò la società nel 2003.

Settori di attività[modifica | modifica wikitesto]

Bip opera nel campo della consulenza aziendale, consulenza strategica, consulenza informatica, per le risorse umane e per la cybersecurity.

I settori economici in cui opera sono[7]:

Sedi[modifica | modifica wikitesto]

Bip ha sede legale a Milano (piazza San Babila, 5) e altre tre sedi in Italia (a Roma, Bologna e Mogliano Veneto, in provincia di Treviso) e in 10 ulteriori Paesi[8]: Belgio, Brasile, Cile, Colombia, Emirati Arabi Uniti, Regno Unito, Spagna, Stati Uniti, Svizzera e Turchia.

Ha iniziato le proprie attività all’estero seguendo localmente le multinazionali italiane[9] e poi sviluppando localmente ulteriori servizi.

Note[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Aziende Portale Aziende: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di aziende