Vendita (commercio)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

La vendita nel commercio è il processo di scambio di valore nel quale un venditore offre i beni e servizi della propria azienda in cambio di denaro e altri valori anche intangibili (per esempio, sponsorizzazioni).

Caratteristiche[modifica | modifica wikitesto]

La vendita è un processo che richiede preparazione professionale sia nel venditore che nell'acquirente aziendale (definito aziendalmente "buyer"). Sul fronte delle competenze del venditore, idealmente "saper vendere significa soprattutto saper essere positivi e motivati, orientati al cliente e inclini a stabilire con lui una relazione duratura di reciproco vantaggio".[1]

Secondo Martin Lindstrom, ricercatore nelle neuroscienze, "le decisioni di acquisto avvengono sotto la superficie, così in profondità nel nostro subconscio che non ne siamo coscienti se non in qualche raro caso".[2]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Mario Silvano, Vendita in azione. Lo sviluppo professionale e personale del venditore-consulente, in Marketing & comunicazione, Ed.4, Il Sole 24Ore, 2013, ISBN 9788863455045.
  2. ^ Martin Lindstrom, Neuromarketing, Apogeo Education, 2009, ISBN 9788838787683.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàLCCN (ENsh85101515 · GND (DE4127117-8 · NDL (ENJA00562902
Economia Portale Economia: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Economia