Brigels

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
(Reindirizzamento da Breil/Brigels)
Brigels
comune
(RM) Breil
(DE) Brigels
Brigels – Stemma
Brigels – Veduta
Localizzazione
Stato Svizzera Svizzera
Cantone Wappen Graubünden matt.svg Grigioni
Regione Surselva
Amministrazione
Lingue ufficiali Romancio
Tedesco
Territorio
Coordinate 46°46′01″N 9°03′36″E / 46.766944°N 9.06°E46.766944; 9.06 (Brigels)Coordinate: 46°46′01″N 9°03′36″E / 46.766944°N 9.06°E46.766944; 9.06 (Brigels)
Altitudine 1 280 m s.l.m.
Superficie 50,64 km²
Abitanti 1 258 (2005)
Densità 24,84 ab./km²
Frazioni Dardin-Capeder, Danis-Tavanasa
Comuni confinanti Glarona Sud (GL), Obersaxen Mundaun, Trun, Waltensburg
Altre informazioni
Cod. postale 7165
Prefisso 081
Fuso orario UTC+1
Codice OFS 3981
Targa GR
Cartografia
Mappa di localizzazione: Svizzera
Brigels
Brigels
Brigels – Mappa
Sito istituzionale

Brigels (ufficialmente Breil/Brigels, in cui Breil è la denominazione in romancio e Brigels quella in tedesco, unica ufficiale fino al 1943) è un comune svizzero di 1 258 abitanti del Canton Grigioni, nella regione Surselva.

Geografia fisica[modifica | modifica wikitesto]

Il comune è situato nella Surselva; sul fondovalle scorre il Reno Anteriore, mentre il paese è attraversato dal torrente Flem che alimenta il lago artificiale di Breil. A monte si trovano il Pizzo Dado, il Pizzo Durschin[senza fonte] e il passo del Kisten[1].

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Nella frazione di Dardin-Capeder sono state ritrovate pietre cuppelliformi preistoriche[2]; vi sono anche tracce di attività umana in epoca romana[1]. Sul territorio si trovano le rovine di una fortificazione e una chiesa dell'Alto Medioevo; a est di Brigels si trova la Torre di Marmola, distrutta da un incendio nel 1496, facente parte probabilmente di un'abbazia[1].

Grazie al passo del Kisten in passato intratteneva scambi commerciali con il Canton Glarona. Tra il 1550 e il 1631 la peste ha mietuto nel villaggio 636 vittime. Dal 1945 è sede di un poligono di tiro per la difesa contraerea dell'esercito svizzero[1].

Monumenti e luoghi d'interesse[modifica | modifica wikitesto]

La chiesa parrocchiale di Santa Maria

Società[modifica | modifica wikitesto]

Lingue e dialetti[modifica | modifica wikitesto]

Nel 1990 l'83% della popolazione parlava la lingua romancia[1].

Economia[modifica | modifica wikitesto]

L'economia locale trae impulso dalle centrali elettriche di Brigels e Tavanasa, oltre che dal turismo estivo e invernale[1].

Amministrazione[modifica | modifica wikitesto]

Gemellaggi[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c d e f g h Adolf Collenberg, Breil/Brigels, in Dizionario storico della Svizzera, 17 settembre 2007. URL consultato il 2 giugno 2017.
  2. ^ Adolf Collenberg, Dardin, in Dizionario storico della Svizzera, 31 marzo 2004. URL consultato il 2 giugno 2017.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • AA. VV., Storia dei Grigioni, 3 volumi, Collana «Storia dei Grigioni», Edizioni Casagrande, Bellinzona 2000

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: (EN158257374
Svizzera Portale Svizzera: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Svizzera