Blackmore's Night

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Blackmore's Night
I Blackmore's Night nel 2012 al Tarrytown Music Hall.
I Blackmore's Night nel 2012 al Tarrytown Music Hall.
Paese d'origine Regno Unito Regno Unito
Stati Uniti Stati Uniti
Genere Medieval rock
Folk
Folk rock
Musica celtica
Musica etnica
Hard rock
Periodo di attività 1997 – in attività
Etichetta Edel, SPV, Ariola
Album pubblicati 10
Studio 8
Live 2
Raccolte 1
Sito web

I Blackmore's Night sono la band fondatrice del renaissance rock, filone del medieval rock ispirato appunto alla musica del periodo rinascimentale, fondata da Ritchie Blackmore (chitarra elettrica, acustica, mandolino, liuto e ghironda) e Candice Night (testi, voce e flauto). Blackmore stesso ha definito il suo genere di musica rock rinascimentale.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Le origini della band risalgono al 1990 quando Candice Night lavorava in una stazione radio locale di New York e incontrò Ritchie Blackmore prima per lavoro, poi in uno stadio di calcio dove lui suonava con i Deep Purple. Tra i due nacque una relazione e scoprirono di essere entrambi interessati al Rinascimento.

Dopo aver lasciato i Deep Purple nel 1993 e aver registrato un album con i Rainbow chiamato Stranger in Us All nel 1995, per il quale Candice scrisse alcuni testi e cantò come corista, Ritchie si interessò all'idea di portare la musica rinascimentale al pubblico contemporaneo. Candice fu la naturale scelta come cantante del gruppo, grazie alla sua personalità frizzante e al suo talento.

Nel 1997 la coppia fu pronta a fondare la band, il cui nome è la fusione dei loro cognomi. I componenti iniziali furono Blackmore, Night e alcuni turnisti; dopo qualche anno i membri si stabilizzarono nella formazione attuale.

L'album di debutto, Shadow of the Moon è stato un successo immediato soprattutto in Europa. Negli album successivi, soprattutto Fires at Midnight, c'è stata un progressiva introduzione della chitarra elettrica, nonostante i toni si siano mantenuti sul genere folk. Nel tempo Candice partecipò sempre più spesso alla strumentazione, pur continuando a cantare, ed è ora esperta di molti strumenti rinascimentali. Gli arrangiamenti dei brani contenuti in tutti gli album sono raffinatissimi, così come le produzioni, e Blackmore conferma anche nel ruolo di chitarrista acustico, la sua spiccata ed imprevedibile originalità supportata dalla grande capacità tecnica e dal tocco ineccepibile, difficilmente imitabile.

Il gruppo si esibisce in fiere e festival Rinascimentali, ma anche in tour individuali in teatri e castelli in Europa e Nord America. Le performance sono caratterizzate da una suggestiva ambientazione storica e dal forte coinvolgimento del pubblico: le prime file sono sempre riservate ai fan in costume.

La band ha avuto una notevole influenza, tanto da avere cinque tribute band: Renaissance Night, Wandering Minstrels, Morning Star, Medieval Gypsies e The Midnight.

Discografia[modifica | modifica wikitesto]

Album in studio[modifica | modifica wikitesto]

Album dal vivo[modifica | modifica wikitesto]

Raccolte[modifica | modifica wikitesto]

DVD[modifica | modifica wikitesto]

  • 2013Dancer and the Moon (Deluxe Edition)

DVD dal vivo[modifica | modifica wikitesto]

Membri della band[modifica | modifica wikitesto]

Curiosità[modifica | modifica wikitesto]

  • Nel 1998 venne pubblicato da ignoti musicisti l'album Blackmore's Kingdom, che contiene canzoni dei Blackmore's Night e di Steve Tiltson. Quest'album però non ha nulla a che vedere con la band di Ritchie e Candice, e Candice stessa ha invitato gli autori a pubblicare la loro musica senza sfruttare il nome della band.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Jerry Bloom, Ritchie Blackmore. La biografia non autorizzata, Milano, Tsunami Edizioni, 2013, ISBN 978-88-96131-49-7.
  • Gaetano Loffredo, All'ombra della Luna. La biografia non autorizzata dei Blackmore's Night, Milano, Tsunami Edizioni, 2015, ISBN 978-88-96131-77-0.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Rock Portale Rock: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Rock