Basilica di Nostra Signora di Guadalupe e San Filippo

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Nostra Signora di Guadalupe e San Filippo in Via Aurelia
StatoItalia Italia
RegioneLazio Lazio
LocalitàRoma
ReligioneCattolica
Diocesi Roma
Consacrazione12 dicembre 1958
Stile architettonicomoderno
Inizio costruzione1955
Completamento1958

Coordinate: 41°53′37.97″N 12°25′00.41″E / 41.89388°N 12.416781°E41.89388; 12.416781

La basilica di Nostra Signora di Guadalupe e San Filippo in Via Aurelia è una chiesa di Roma, nel suburbio Aurelio, in via Aurelia.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Essa fu costruita fra il 1955 ed il 1958 su progetto dell'architetto Gianni Mazzocca ed è chiesa nazionale messicana a Roma: è stata consacrata dal cardinale vicario Clemente Micara il 12 dicembre 1958.

La chiesa è sede parrocchiale, istituita il 22 settembre 1960 con decreto del cardinale vicario Clemente Micara, ed affidata ai Legionari di Cristo, che ne sono i proprietari. Nel gennaio del 1991 papa Giovanni Paolo II l'ha elevata alla dignità di basilica minore.[1]

È la sede del titolo cardinalizio di Nostra Signora di Guadalupe e San Filippo Martire in Via Aurelia, istituito da papa Giovanni Paolo II il 28 giugno 1991.

Note[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN247430978 · GND (DE7683102-4