Banca Interamericana di Sviluppo

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Banca Interamericana di Sviluppo
Inter-American Development Bank (Flag).gif
Bandiera della Banca Interamericana di Sviluppo
1300 NY Ave IDB DCA 07 2018 9880.jpg
Il quartier generale a Washington
Nome originale(ES) Banco Interamericano de Desarrollo
(EN) Inter-American Development Bank
(PT) Banco Interamericano de Desenvolvimento
(FR) Banque Interaméricaine de Développement
SiglaBID / IADB / IDB
Tipoorganizzazione internazionale Finanziaria
Istituito1959
PresidenteStati Uniti Mauricio Claver-Carone (dal 2005)
Numero di membri47 paesi
di cui 21 ammessi ai finanziamenti
SedeStati Uniti Washington D.C.
Indirizzo1300 New York Avenue NW
Sito webwww.iadb.org

La Banca Interamericana di Sviluppo (in lingua inglese Inter-American Development Bank) è un istituto di credito internazionale che ha lo scopo di favorire lo sviluppo economico e sociale dei paesi dell’America Meridionale e dei Caraibi.[1] È stata fondata nel 1959 e la sua sede è a Washington D.C. Il presidente è lo statunitense Mauricio Claver-Carone dal 2020.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

L'idea di una nuova istituzione per favorire lo sviluppo dell'America Latina era nata già alla Prima Conferenza Panamericana del 1890. L'IDB divenne realtà con un'iniziativa proposta dal Presidente brasiliano Juscelino Kubitschek de Oliveira e fu formalmente istituita l'8 aprile 1959 dall'Organizzazione degli Stati americani.

Stati membri[modifica | modifica wikitesto]

Fanno parte della Banca 48 Paesi, dei quali 26 Paesi (Borrowing Members, tutti dell'area latino-americana) sono ammessi a beneficiare dei finanziamenti della banca. Gli altri 22 Paesi (Non Borrowing Members), tra cui sono compresi anche paesi europei ed asiatici, sono solo sottoscrittori del capitale.

Membri mutuatari[modifica | modifica wikitesto]

Membri non-mutuatari[modifica | modifica wikitesto]

Lista dei presidenti[modifica | modifica wikitesto]

Nome Paese Periodo
Felipe Herrera Cile Cile 1960-1970
Antonio Ortiz Mena Messico Messico 1971-1988
Enrique V. Iglesias Uruguay Uruguay 1988-2005
Luis Alberto Moreno Colombia Colombia 2005-2020
Mauricio Claver-Carone Stati Uniti Stati Uniti 2020-in carica

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Banca Interamericana di Sviluppo - Treccani, su treccani.it. URL consultato il 30 novembre 2018.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN144941830 · ISNI (EN0000 0004 1936 9502 · LCCN (ENn79059063 · GND (DE1002997-7 · BNE (ESXX111856 (data) · J9U (ENHE987007263045305171 · NDL (ENJA00646303 · WorldCat Identities (ENlccn-n79059063
  Portale Economia: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di economia