Baker Street (Londra)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Baker Street
Baker Street, W1 - geograph.org.uk - 1752307.jpg
Localizzazione
StatoRegno Unito Regno Unito
CittàLondra
CircoscrizioneWestminster
QuartiereMarylebone
Codice postaleNW1 / W1
Informazioni generali
TipoStrada urbana
Lunghezza2,4 km
IntitolazioneTrae il nome da William Baker
ProgettistaWilliam Baker
CostruzioneXVIII secolo
Collegamenti
InizioPark Road
FinePortman Square
IntersezioniMarylebone Road, Wigmore Street
Luoghi d'interesse221B Baker Street
TrasportiBaker Street (Metropolitan, Hammersmith & City, Circle)
Mappa
Mappa di localizzazione: Londra
Baker Street
Baker Street

Coordinate: 51°31′23.52″N 0°09′28.08″W / 51.5232°N 0.1578°W51.5232; -0.1578

Mappa raffigurante l'area intorno a Baker Street

Baker Street è una strada nel distretto di Marylebone della Città di Westminster a Londra. Deve il nome al suo costruttore, William Baker, che la stese nel XVIII secolo. Baker Street è celeberrima per essere la via di residenza del famoso detective letterario Sherlock Holmes, vissuto all'indirizzo fittizio 221B Baker Street nella parte nord della strada. L'area era originariamente una zona residenziale d'alta classe; oggi è principalmente sede di attività commerciali.

Posizione[modifica | modifica wikitesto]

Baker Street è una strada principale trafficata; si trova nelle aree postali NW1/W1 e va a comporre parte della strada statale A41. Parte a sud di Regent's Park, l'intersezione con Park Road, parallela a Gloucester Place, tagliando Marylebone Road, Wigmore Street e Portman Square. All'incrocio con Portman Square, Baker Street termina e inizia Orchard Street.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Baker Street (al centro in verticale) su una mappa dell'Ordnance Survey del 1875.[1]

Baker Street è stata costruita nel XVIII secolo dal costruttore William Baker, da cui ha preso il nome.

XIX secolo[modifica | modifica wikitesto]

Nel 1835 a Baker Street venne inaugurato il primo museo delle cere di Madame Tussauds che, nel 1884, si è trasferito nell'adiacente Marylebone Road a pochi passi dal luogo originario. Sempre nel 1835 lo scultore James Fillans si trasferì al civico 82 di Baker Street.

Tra i residenti del prestigioso complesso Chiltern Court, a sud di Regent's Park, sono annoverati gli scrittori Arnold Bennett e H.G. Wells che sono tuttora ricordati con una targa blu all'esterno.

XX secolo[modifica | modifica wikitesto]

Nel 1940 i quartieri generali della Special Operations Executive si trasferirono al 64 Baker Street, dove venivano spesso chiamati "gli irregolari di Baker Street", lo stesso nome della banda di ragazzi capeggiati da Sherlock Holmes.

L'Apple Boutique dei Beatles si trovava al civico 94 di Baker Street dal 1967 al 1968.

L'11 settembre 1971 vi fu un rapina ai danni della Lloyds Bank ubicata in Baker Street.

Una targa blu del London County Council commemora il primo ministro William Pitt il Giovane che visse al civico 120 di Baker Street dal 1803 al 1804.[2] La cantante Dusty Springfield visse a Baker Street negli Anni '60.

Edifici[modifica | modifica wikitesto]

Il numero 111 di Baker Street ospita il consolato delle Seychelles a Londra.[3]

Trasporti[modifica | modifica wikitesto]

La strada è servita dalla metropolitana di Londra per mezzo della stazione di Baker Street, una delle più antiche al mondo.

Nella cultura di massa[modifica | modifica wikitesto]

Galleria d'immagini[modifica | modifica wikitesto]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) 1875 Ordnance Survey map, Digimap, 3 April 2018.
  2. ^ (EN) PITT, WILLIAM, THE YOUNGER (1759-1806), English Heritage. URL consultato il 19 ottobre 2012.
  3. ^ The London Diplomatic List (PDF), 14 dicembre 2013. (archiviato dall'url originale l'11 dicembre 2013).

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Londra Portale Londra: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Londra