Astrid S

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Astrid S
AstridS PhotoStianAndersen 5.jpg
Nazionalità Norvegia Norvegia
Genere Pop
Rhythm and blues
Musica elettronica
Tropical house
Periodo di attività 2013 – in attività
Strumento voce, pianoforte, chitarra
Etichetta Universal Music Group
Sito web

Astrid Smeplass, nota come Astrid S (Rennebu, 29 ottobre 1996), è una cantante norvegese.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Cresciuta in una piccola città di Rennebu, Norvegia. All'età di 16 anni ha partecipato alla versione norvegese di Pop Idol nel 2013, e da lì ha pubblicato il singolo, Shattered, sotto il nome di Astrid Smeplass. La canzone è stata co-scritta da Melanie Fontana. Nel 2014 Astrid ha pubblicato il suo primo singolo 2AM. Ha anche pubblicato una cover del singolo FourFiveSeconds.

Nel 2016, Astrid ha collaborato con Troye Sivan nel suo tour europeo e ha pubblicato un EP omonimo il 20 maggio 2016[1]. All'edizione del 2016 degli Spellemannprisen Astrid S ha vinto il premio della categoria miglior artista emergente aggiudicandosi anche il Gramostipend, un importante premio in denaro che viene dato ad artisti norvegesi giovani ed emergenti vinto in precedenza da cantanti come Aurora o Jonas Alaska.

AstridS PhotoStianAndersen 3.jpg

Discografia[modifica | modifica wikitesto]

EP[modifica | modifica wikitesto]

  • 2015 – 2AM (Remixes)
  • 2016 – Astrid S

Singoli[modifica | modifica wikitesto]

  • 2013 – Shattered
  • 2014 – 2AM
  • 2014 – 2AM (Matoma remix)
  • 2015 – Hyde
  • 2015 – Paper Thin
  • 2016 – Hurts So Good

Cover[modifica | modifica wikitesto]

Collaborazioni[modifica | modifica wikitesto]

Premi[modifica | modifica wikitesto]

Anno Organizzazione Premio Singolo/Album Risultato
2015 MTV Europe Music Awards Best Norwegian Act Astrid S Vinto
P3 Gull Årets Nykommer Vinto
Årets Låt 2AM Vinto
2016 MTV Europe Music Awards Best Norwegian Act Astrid S Candidatura
2017 Spellemannprisen Årets Nykommer & Gramostipend Vinto
Årets Låt Hurts so good Candidatura

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Who the hell is Astrid S? Meet the pop star everyone’s going crazy for, in Maximum Pop!, 20 aprile 2016. URL consultato il 29 ottobre 2016.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]