Shawn Mendes

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Shawn Mendes
UWOshawn mendes crop (cropped).jpg
Shawn Mendes sul red carpet dei MTV VMA 2017
Nazionalità Canada Canada
Genere Pop
Contemporary R&B
Southern soul
Periodo di attività musicale 2013 – in attività
Strumento Chitarra e pianoforte
Etichetta Island Records
Album pubblicati 3
Studio 2
Live 1
Shawn Mendes logo.png
Sito ufficiale

Shawn Mendes, all'anagrafe Shawn Peter Raul Mendes (Toronto, 8 agosto 1998), è un cantautore e musicista canadese.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Shawn nasce a Toronto da suo padre Manuel, imprenditore portoghese originario dell'Algarve,[1] e sua moglie Karen, agente immobiliare inglese.

Shawn cresce nella città di Toronto per poi andare a Pickering, dove frequentò la Pine Ridge Secondary School.[2] Nel 2013, divenne famoso sul web pubblicando su Vine le cover di alcune canzoni, ottenendo in pochi mesi oltre un milione di seguaci e di visualizzazioni.[3] Nell'agosto 2014, divenne il terzo musicista più seguito di Vine.[4]

Shawn fu notato nel gennaio 2014 dal manager Andrew Gertler, il quale lo convinse a firmare un contratto con l'etichetta discografica Island Records. A giugno pubblicò poi il suo primo singolo, Life of the Party, divenendo il più giovane artista (15 anni) a finire nella top 25 della US Billboard Hot 100 con un singolo di debutto, raggiungendo la posizione numero 24.[5][6] Lo stesso anno Shawn andò in tour come membro del MagCon Tour[7] (Meet and Great Convention) assieme ad altri personaggi famosi dei social network, tra cui Nash Grier e Hayes Grier, Aaron Carpenter, Cameron Dallas, Matthew Espinosa, Taylor Caniff, Carter Reynolds, Sam Wilkinson, Dillon Rupp, Brent Rivera, Jacob Whitesides, Jack Johnson, Jack Gilinsky, Chris Collins e Mahogany Lox. Shawn abbandonò i Magcon e prese poi parte al tour nazionale di Austin Mahone.[8] e nell'settembre dello stesso anno collaboro con la band The Vamps nell'album Meet The Vamps dove lui partecipa in Oh Cecilia.

Shawn ottenne il successo mondiale con il singolo Stitches, il terzo estratto dall'album Handwritten (uscito il 14 aprile 2015). Il singolo, pubblicato il 5 maggio 2015, raggiunse la classifica delle migliori dieci canzoni della US Billboard Hot 100 e la prima posizione della classifica Pop Songs.[9][10] Nel 2015 partecipò inoltre alle tappe nordamericane del 1989 World Tour di Taylor Swift,[11] mentre alla fine dello stesso anno pubblicò una canzone insieme a Camila Cabello, intitolata I Know What You Did Last Summer.[12]

Il 3 giugno 2016 pubblicò il singolo Treat You Better, il primo estratto dall'album in studio Illuminate; anch'esso raggiunse la classifica delle migliori 10 canzoni della US Billboard Hot 100.[13] e neanche a un anno di pubblicazione il videoclip raggiunge un miliardo di visualizzazioni.

L'album ha esordito in vetta alla Billboard 200 vendendo 145,000 copie nella prima settimana.[14] Nel 2016, riceve sei nominations agli MTV Europe Music Awards 2016 e la notte della cerimonia, svoltasi il 6 novembre a Rotterdam, Shawn si è aggiudicato i premi come miglior artista maschile e miglior artista mondiale.[15]

Il 20 aprile 2017, pubblica il singolo There's Nothing Holdin' Me Back estratto dall'edizione deluxe dell'album Illuminate,[16] che ottiene il disco d'oro in Nuova Zelanda e di platino in Italia

Immagine pubblica[modifica | modifica wikitesto]

Shawn Mendes è anche chitarrista e il suo stile è ispirato da John Mayer, Ed Sheeran, Justin Timberlake, Bruno Mars[17][18]

Discografia[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svg Lo stesso argomento in dettaglio: Discografia di Shawn Mendes.

Album[modifica | modifica wikitesto]

EP[modifica | modifica wikitesto]

Singoli[modifica | modifica wikitesto]

Collaborazioni[modifica | modifica wikitesto]

Filmografia[modifica | modifica wikitesto]

Televisione[modifica | modifica wikitesto]

  • The 100 – serie TV, episodio 3x01 (2016)
  • Dare To Live - serie TV, episodio 1x03 (2017)
  • MTV Unplugged (2017)

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Shawn Mendes: o rapaz do momento, noticiasmagazine.pt, 23 ottobre 2015. URL consultato il 24 ottobre 2016.
  2. ^ Shawn Mendes: How a six-second video launched the next Justin Bieber, telegraph.co.uk, 16 gennaio 2015. URL consultato il 24 ottobre 2016.
  3. ^ Getting Honest With Shawn Mendes, honestblue.com. URL consultato il 24 ottobre 2016.
  4. ^ Shawn Mendes: 5 Things You Need To Know About The Vine Star Turned Chart-Topping Singer (PHOTOS), hngn.com, 21 ottobre 2015. URL consultato il 24 ottobre 2016.
  5. ^ How Shawn Mendes Is Turning Vine Fame into A Music Career, billboard.com, 18 luglio 2014. URL consultato il 24 ottobre 2016.
  6. ^ Shawn Mendes, 15-Year-Old Vine Celebrity, Makes Record-Breaking Debut on Billboard Hot 100, idolator.com, 2 luglio 2014. URL consultato il 24 ottobre 2016.
  7. ^ Girls go gaga for Vine video boys at Itasca meet and greet DailyHerald.com, dailyherald.com, 3 marzo 2014. URL consultato il 24 ottobre 2016.
  8. ^ 'Secret' is out: Austin Mahone announces album, tour, usatoday.com, 4 aprile 2014.
  9. ^ Gary Trust, Shawn Mendes' 'Stitches' Hits No. 1 on Pop Songs Chart, billboard.com, 15 novembre 2015. URL consultato il 24 ottobre 2016.
  10. ^ Gary Trust, The Weeknd Tops Hot 100; Adele No. 1 Next Week?, 26 ottobre 2015. URL consultato il 24 ottobre 2016.
  11. ^ Vance Joy, Shawn Mendes tapped to support Taylor Swift on her "1989" tour, headlineplanet.com, 3 novembre 2014. URL consultato il 24 ottobre 2016.
  12. ^ Shawn Mendes & Camila Cabello Announce 'I Know What You Did Last Summer' Duet: Hear a Preview, billboard.com. URL consultato il 24 ottobre 2016.
  13. ^ Shawn Mendes Tries to End an Abusive Relationship in 'Treat You Better' Video, billboard.com, 12 luglio 2016.
  14. ^ Keith Caulfield, Shawn Mendes Earns Second No. 1 Album on Billboard 200 With 'Illuminate', Billboard, 2 ottobre 2016. URL consultato il 3 ottobre 2016.
  15. ^ MTV EMA 2016 - 6.11.2016 - Rotterdam - Nominees, tv.mtvema.com.
  16. ^ Taylor Weatherby, Shawn Mendes Drops Feisty New Single 'There's Nothing Holdin' Me Back', Billboard, 20 aprile 2017. URL consultato il 24 maggio 2017.
  17. ^ William Pankey, Q&A: Shawn Mendes talks touring, musical influences and having a No. 1 album, in AXS, 27 maggio 2015. URL consultato il 27 settembre 2015.
  18. ^ (EN) Jennifer Lynn, MTV Meets: Shawn Mendes, MTV, 2 settembre 2014. URL consultato il 27 settembre 2015.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: (EN18144782949690386956 · LCCN: (ENno2014147012 · ISNI: (EN0000 0004 5300 2747 · GND: (DE1071955284 · BNF: (FRcb17004182j (data)