Associazione Lugano Basket Tigers

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Associazione Lugano Basket Tigers
Pallacanestro Basketball pictogram.svg
Segni distintivi
Uniformi di gara
Kit body thinblacksides.png
Kit body basketball.png
Kit shorts.png
Kit shorts.svg
Casa
Kit body thinwhitesides.png
Kit body basketball.png
Kit shorts.png
Kit shorts.svg
Trasferta
Colori sociali Bianco e Nero.png Bianco e nero
Dati societari
Città Lugano-coat of arms.svg Lugano
Paese Svizzera Svizzera
Confederazione FIBA Europe
Federazione Federazione cestistica della Svizzera
Campionato LNBA
Fondazione 1981
Denominazione 1981-99: FV Lugano
1999-03 Lugano Snakes
dal 2003 Associazione Lugano Basket Tigers
Presidente Svizzera Alessandro Cedraschi
Allenatore Belgio Jean-Marc Jaumin
Impianto Palazzetto Istituto Elvetico
Sito web www.luganobasket.ch
Palmarès
Titoli nazionali 8 Campionati LNA
Coppe nazionali 6 Coppe Svizzera
2 Coppe di Lega
1 Supercoppa Svizzera

L'Associazione Lugano Basket Tigers è la principale società di pallacanestro maschile di Lugano, nel Canton Ticino, ed è nata nel 1981 dalla fusione tra Federale Lugano e Viganello Basket.

I suoi colori sociali sono il bianco e il nero, e disputa le partite casalinghe presso l'Istituto Elvetico Salesiani Don Bosco di Lugano, in via Serafino Balestra.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Lo stesso argomento in dettaglio: Federale Lugano e Viganello Basket.

Nata nel 1981 dalla fusione[1][2] tra Federale Lugano e Viganello, vince la prima Coppa Svizzera nel 1982.

Rinominata "Lugano Snakes" nel 1999 (all'epoca del presidente Giovanni Antonini) ha conquistato 3 campionati e 2 Coppa Svizzera. Nel 2000-2001 partecipa all'Eurolega vincendo 3 incontri casalinghi contro Žalgiris, Estudiantes e Zadar. La squadra dell'epoca era composta da giocatori di spessore quali: Harold Mrazek, Patrick Koller, Norbert Valis, Michael Polite, Marco Sassella, Trésor Quidome e Manuel Raga.

Rinasce come "Associazione Lugano Basket Tigers" nel 2003, dopo il fallimento finanziario dei Lugano Snakes, acquisendo i diritti sportivi dall'AB Viganello. Conquista il campionato nella stagione 2005-2006, e chiude al secondo posto nelle due stagioni seguenti. Nella stagione 2009-2010, guidata dapprima da Renato Carettoni (sostituito a dicembre 2009) e successivamente da Joe Whelton, vince ancora il titolo svizzero battendo il Fribourg Olympic.

Nel 2010 si è qualificata nella fase a gironi dell'EuroChallenge, battendo il Lyubertsky.

Nel 2011 conquista tre titoli: vince - per la prima volta nella sua storia - la Coppa di Lega; nella stessa stagione vince per la quarta volta la Coppa Svizzera, battendo il Monthey per 68-67, con il canestro della vittoria di Abukar a 4 secondi dalla fine; infine trionfa anche in campionato battendo nella quarta partita della finale il Fribourg Olympic 80-74 (3-1 nella serie).

Nel 2012 conquista la seconda Coppa di Lega consecutiva ai danni del Fribourg Olympic, sconfitto per 92-75; il 14 aprile vince la quinta Coppa Svizzera battendo il Monthey per 76-74; inoltre il 18 maggio vince il campionato battendo nella finalissima il Ginevra Lions per 92-81 (3-2 nella serie). Con questa vittoria i Lugano Tigers entrano nella storia del basket elvetico: sono infatti la prima squadra svizzera ad essere riuscita a centrare per 2 volte consecutive il triplete (Coppa di Lega-Coppa Svizzera-Campionato).[3] Nel 2013 i Lugano Tigers chiudono l'annata senza trofei, mentre nel 2014, dopo aver perso sia in Coppa di Lega (in semifinale 81-85 contro i Ginevra Lions) che in Coppa Svizzera (ai quarti ancora con i Ginevra Lions 84-70), riescono a vincere il loro ottavo campionato in finale, alla settima partita, battendo l'Olympic Friborgo per 92-88.

Nel 2015 eliminati nuovamente in Coppa di Lega dagli eterni rivali dell'Olympic Friborgo, i Tigers conquistano la Coppa Svizzera tre anni dopo sconfiggendo in finale l'Union Neuchatel per 79-61, alzando il trofeo per la 6. volta nella loro storia.

Nel 2015 i Lugano Tigers conquistano la 1 Supercoppa Svizzera della loro storia battendo in gara secca il Ginevra Lions per 74-66 (1 edizione assoluta disputata tra la vincente del campionato e della coppa svizzera).

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Lo stesso argomento in dettaglio: Federale Lugano § Palmarès e Viganello Basket § Palmarès.
2000, 2001, 2002, 2006, 2010, 2011, 2012, 2014
1982, 2001, 2002, 2011, 2012, 2015
2011, 2012
Supercoppa Svizzera: 1
2015

Roster 2015/2016[modifica | modifica wikitesto]

Naz. Ruolo Sportivo Anno Alt.
Stati Uniti P DominiqueRambo 183
Senegal<span style="margin:0px {{Naz/Svizzera|bl}}px 0px {{Naz/Svizzera|bl}}px">[[File:{{Naz/Svizzera|a}}|class=noviewer|{{Naz/Svizzera|c}}|20x16px]] AC Jules Aw 1986 202
Croazia AC Andrej Štimac 1979 204
SvizzeraItalia GA Gianluca Fontanini 1993 192
Svizzera GA Derek Stockalper 1984 196
SvizzeraIsraele P Jonathan Shtarkman 1991 188
SvizzeraCroazia A Juraj Kozic 1995 198
Svizzera A Fernando Mussongo 1996 198
Svizzera PG Mattia Cafisi 1997 185
Stati Uniti C Travis Watson 1981 202
Svizzera A Eric Koludrovic 1999 193

Staff tecnico[modifica | modifica wikitesto]

Stagioni[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Peo Mazzola, Arnaldo Cremonesi, Verso la finale Lugano-Vacallo, in laRegione Ticino, 27 marzo 2008. URL consultato il 15-1-2011.
  2. ^ Si è spento Franco Bassi (PDF), in Giornale del Popolo, 17 febbraio 2010, p. 19. URL consultato il 25-1-2011.
  3. ^ (EN) Redazione sport RSI, I Tigers pensano già al futuro, sport.rsi.ch, 19 maggio 2012.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

(IT) Sito ufficiale luganobasket.ch