Arizona Zervas

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Arizona Zervas
NazionalitàStati Uniti Stati Uniti
GenereHip hop
Trap
Rhythm and blues
Periodo di attività musicale2016 – in attività
EtichettaColumbia Records
Logo ufficiale

Arizona Zervas (Hagerstown, 19 aprile 1995) è un rapper e cantautore statunitense.

Il suo singolo Roxanne del 2019 ha raggiunto la posizione numero cinque nella Billboard Hot 100 e la top ten in Regno Unito, Australia e in molte altre nazioni.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Zervas ha scritto la sua prima canzone in terza media[1], mentre ha rilasciato il suo primo singolo, Don't Hit My Line, nel 2016.[2] Hanno fatto seguito almeno 30 singoli, di cui molti hanno totalizzato più di un milione di stream su Spotify. Nel 2018 ha rilasciato il suo EP di debutto, Living Facts.[2]

Il 10 ottobre 2019 ha pubblicato il singolo Roxanne, che in poche settimane è diventato virale su TikTok.[2] L'8 novembre ha raggiunto la prima posizione nella Top 50 di Spotify negli Stati Uniti.[2] Il brano ha poi debuttato nella Hot 100 alla numero 35, diventando la prima entrata del rapper in tale classifica, entrando poi nella Official Singles Charts britannica alla numero 24 e raggiungendo la vetta della classifica neozelandese, diventando la prima numero uno di Zervas in una classifica nazionale.[2] In seguito al successo di Roxanne, numerose case discografiche hanno proposto un contratto al rapper, che alla fine ha firmato per la Columbia Records.[3]

Discografia[modifica | modifica wikitesto]

Extended play[modifica | modifica wikitesto]

  • 2018 – Living Facts

Singoli[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Arizona Zervas — Bio, su arizonazervas.com. URL consultato il 15 dicembre 2019.
  2. ^ a b c d e (EN) The First Artist in Years to Top Spotify Without Label Support, su Billboard. URL consultato il 15 dicembre 2019.
  3. ^ (EN) 'Roxanne' Singer Arizona Zervas Signs With Columbia Records, su Billboard. URL consultato il 15 dicembre 2019.