Aracne Editrice

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Aracne editrice
StatoItalia Italia
Fondazione1993
Chiusura2018 fallimento
Sede principaleRoma
Persone chiaveGioacchino Onorati
SettoreEditoria
ProdottiLetteratura accademica e didattica
Sito webwww.aracneeditrice.it

La Aracne è stata una casa editrice italiana fondata da Gioacchino Onorati nel 1993, dichiarata fallita dal Tribunale di Roma il 6 aprile 2018[1]. Si occupava prevalentemente di letteratura scientifica, didattica, accademica e di pubblicazione di atti di convegno[2] a volte con le forme dell'editoria a pagamento[3] e su ordinazione[4].

Pubblicazioni[modifica | modifica wikitesto]

Pubblicava «Africana», rivista annuale italiana di studi extraeuropei e di geopolitica, «Letterature straniere &», rivista annuale dell'Università degli Studi di Cagliari, e «Lexia», rivista internazionale di semiotica (SCOPUS).

Silvano Tagliagambe era il direttore della collana Filosofia della Scienza, Massimo Arcangeli era direttore della collana Seta, Francesco Forgione era il direttore della collana Antigone, Enrico Costa era direttore della collana Astronomia e Astrofisica, Antonio Lanza era direttore di diverse collane letterarie[5][6], Bernard Ardura era co-direttore della collana Arbor Historiae, Gianluigi Rossi era il co-direttore della collana Biblioteca Scientifica Europea e direttore della «Rivista Europea» (scienze politiche e sociali), Claudio D'Amato Guerrieri era il direttore della collana Archinauti, Francesco Moschini era il direttore della collana Progetto/Dettaglio, Maurizio Dardano era il co-direttore della collana Studi linguistici e Storia della lingua italiana, Giuseppe Dalla Torre era direttore della collana Florilegium, Luigi Alici era direttore della collana Percorsi di Etica, Barbara di Castri era direttrice delle collane "Metropoli di carta" e "Bolle di sapone".

Tra i comitati scientifici di Giurisprudenza figuravano Antonio Baldassarre (presidente emerito della Corte costituzionale) Giorgio Santacroce (precedente presidente della Cassazione), Franco Modugno (membro della Corte Costituzionale, Paolo Benvenuti (ex rettore dell'Università di Teramo), Umberto Leanza (capo del Contenzioso Diplomatico del ministero degli Affari Esteri), Guido Alpa (ex presidente del Consiglio Nazionale Forense), Mario Ascheri.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Portale dei Creditori - Estratto di sentenza, 286/2018 Aracne Editrice Srl
  2. ^ Aracne editrice, su aracneeditrice.it. URL consultato il 14 gennaio 2020.
  3. ^ Carolina Cutolo, Piccoli editori capestro (ripubblicato su minima&moralia, 20 ottobre 2012), in Orwell, inserto settimanale di Pubblico Giornale, 22 settembre 2012. URL consultato l'11 ottobre 2018 (archiviato dall'url originale il 12 ottobre 2018).
  4. ^ Aracne per la ricerca (PDF), su aracneeditrice.com:80 (archiviato dall'url originale il 5 gennaio 2011).
  5. ^ Antonio Lanza, su aracneeditrice.it. URL consultato il 14 gennaio 2020.
  6. ^ "Io dico seguitando", a Mulazzo una giornata di studio, in Gazzetta della Spezia, 19 ottobre 2017.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàGND (DE1194239870
  Portale Editoria: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di editoria