Angeli senza paradiso (film 1970)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Angeli senza paradiso
Paese di produzione Italia
Anno 1970
Durata 91 min
Genere sentimentale, musicale
Regia Ettore Maria Fizzarotti
Soggetto Sergio Bonotti
Sceneggiatura Giovanni Grimaldi
Fotografia Mario Capriotti
Musiche Angelo Francesco Lavagnino, Franz Schubert
Scenografia Carlo Leva
Interpreti e personaggi
Doppiatori italiani

Angeli senza paradiso è un film del 1970, diretto dal regista Ettore Maria Fizzarotti.

È la storia del compositore Franz Schubert, interpretato dal cantante Al Bano Carrisi.

Il film è il remake in chiave musicarello di una pellicola austriaca del 1933, Leise flehen meine Lieder, diretta da Willi Forst.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Vienna. Il compositore Franz Schubert per fare fronte alle ristrettezze economiche in cui vive lavora anche come maestro in una scuola elementare, ed è amico di Marta, commessa di un banco dei pegni, che è in realtà segretamente innamorata di lui. Un giorno non viene data la possibilità al compositore di esibirsi nella villa della principessa Vorokin dove viene però infastidito dalle risate della contessina Roskoff decidendo di andarsene via infuriato. Questo gesto provoca un incidente con la principessa: in breve tempo Schubert è licenziato dalla scuola e nessun editore accetta i suoi brani. La contessina decide però di assumere Schubert come maestro di canto nella sua villa a Budapest, ma i due in breve tempo si innamorano, nonostante la Roskoff sia promessa sposa a Ludwig, che viene a conoscenza della loro relazione. Ludwig sfida a duello Schubert battendolo e così il compositore rientra a Vienna e, dopo un'esibizione che riscuote un certo successo, viene informato di essere stato licenziato da maestro di canto e di non poter più incontrare Anna, in procinto di sposarsi con Ludwig. Dopo questo annuncio, Schubert prima di partire alla volta di Budapest per impedire il matrimonio incontra Marta che prova inutilmente a confidare i sentimenti che prova per il compositore. Partito da Vienna, Schubert arriva nella villa della contessa quando ormai il matrimonio si è già svolto.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema