Andrea Zaccariello

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Andrea Zaccariello (Sassuolo, ...) è un regista e sceneggiatore italiano.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Figlio di Giuseppe Zaccariello, produttore attivo negli anni sessanta e settanta (A ciascuno il suo, Escalation), ha diretto più di duecento filmati pubblicitari dal 1990 tra cui Lavazza, Crodino, Rai-Di tutto di più, Unicredit, Yomo (con Aldo, Giovanni e Giacomo), Pagine Gialle (con Claudio Bisio), Kimbo (con Gigi Proietti) e vincendo premi nazionali e internazionali come il New Talent Global Showcase nel Cannes International Advertising Film Festival, il New York Advertising Film Festival and il Movie Star Best Director Award.

In cinema ha realizzato diversi cortometraggi pluripremiati e tre lungometraggi. Ci vediamo domani (2013) è stato selezionato per il 2013 Montreal World Film Festival, per il 38th Hong Kong International Film Festival e per il 2013 Toronto ICFF ed è stato inoltre distribuito a New York, proiettato al Lincoln Center di Manhattan, a Philadelphia, Chicago, Washington DC e Scottsdale con un rating di 8.9 certificato dalla review Talk Cinema.

Ha vinto il Nastro d'Argento come miglior regista ed ha ricevuto una Nomination sempre per il Nastro d'Argento ottenendo anche una Menzione Speciale per la sceneggiatura. Ha ricevuto una nomination anche per i David di Donatello e per questi premi è entrato a far parte dell’Accademia Nazionale del Cinema Italiano. Oltre a quelli già elencati, i suoi film sono stati proiettati nei Film Festival di Berlino, Cannes, Venezia, Clermont-Ferrand, Tampere, Santiago, Locarno, Porto, Mosca, Huston, Jakarta, Palm Beach, Barcellona, Istanbul, Madrid.

Nel 2019 ha scritto e diretto il thriller Non sono un assassino, con Riccardo Scamarcio, Claudia Gerini, Edoardo Pesce, Alessio Boni, Sarah Felberbaum.

Filmografia[modifica | modifica wikitesto]

Cortometraggi[modifica | modifica wikitesto]

Lungometraggi[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ andrea zaccariello, Gioco da vecchi, di Andrea Zaccariello, 5 aprile 2014. URL consultato il 14 gennaio 2018.
  2. ^ video, La moglie (2008), cortometraggio di Andrea Zaccariello, 18 gennaio 2014. URL consultato il 14 gennaio 2018.
  3. ^ video, TV (2009), cortometraggio di Andrea Zaccariello, 17 gennaio 2014. URL consultato il 14 gennaio 2018.
  4. ^ video, Caffè Capo (2010), cortometraggio di Andrea Zaccariello, 17 gennaio 2014. URL consultato il 14 gennaio 2018.
  5. ^ video, Il cane (2011), cortometraggio di Andrea Zaccariello, 16 gennaio 2014. URL consultato il 14 gennaio 2018.
  6. ^ video, UNA SPECIE DI APPUNTAMENTO (2001) CORTOMETRAGGIO di Andrea Zaccariello, 17 gennaio 2014. URL consultato il 14 gennaio 2018.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]