Andrea Cavicchioli

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Andrea Cavicchioli
Andrea Cavicchioli.jpg

Presidente della Provincia di Terni
Durata mandato 1999 –
2009
Predecessore Nicola Molè
Successore Feliciano Polli

Deputato della Repubblica Italiana
Legislature X
Gruppo
parlamentare
Partito Socialista Italiano
Coalizione Pentapartito
Collegio Perugia-Terni
Incarichi parlamentari
  • membro della XI commissione lavoro (6 agosto 1987 - 22 aprile 1992)
  • membro della commissione parlamentare per la ristrutturazione e riconversione industriale e per i programmi delle partecipazioni statali (19 aprile 1990 - 22 aprile 1992)
  • membro della commissione parlamentare d'inchiesta sulla condizione giovanile (17 ottobre 1988 - 29 marzo 1991)
Sito istituzionale

Dati generali
Partito politico PSI (fino al 2014)

PD (dal 2014)

Titolo di studio laurea in giurisprudenza
Professione avvocato

Andrea Cavicchioli (Murlo, 15 maggio 1953) è un avvocato e politico italiano, presidente della Provincia di Terni dal 1999 al 2009.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Laureato in giurisprudenza, esercita la professione di avvocato.

È stato esponente dei Socialisti Democratici Italiani ed in passato ha militato nel PSI-Partito Socialista Italiano, con cui è stato anche eletto deputato nel 1987, nella X Legislatura, dal 2 luglio 1987 al 22 aprile 1992.

Dopo la dissoluzione del PSI nelle elezioni politiche del 1994, è stato candidato (non eletto) al Senato per la coalizione centrista del Patto per l'Italia in quota all'area socialista che faceva riferimento a Giuliano Amato.

È stato eletto Presidente della Provincia nel turno elettorale del 1999 con il 58,1 % dei voti[1] e sostento da una maggioranza costituita da DS, Margherita, PRC, Socialisti Riformisti e Comunisti Italiani[1].

Cavicchioli è stato riconfermato con il 65% dei voti nelle elezioni amministrative del 2004 (ballottaggio del 12 e 13 giugno) per un secondo mandato, terminato nel 2009[2].

Nel 2014 aderisce al Partito Democratico[3].Candidato eletto in consiglio comunale a Terni nella lista PD, il 16 giugno dello stesso anno viene designato dall'unione comunale ternana dello stesso partito come capogruppo in consiglio comunale[4]. Il 23 novembre 2017 si dimette da consigliere comunale "a causa di ulteriori e sopravvenuti impegni professionali e per l’apertura di una fase dei lavori del consiglio medesimo che presenta nuove caratteristiche"[5].

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b Elezioni Provinciali Terni 1999, su www.archivioelettorale.it. URL consultato il 23 novembre 2017 (archiviato dall'url originale il 1º dicembre 2017).
  2. ^ Provincia di Terni, Elezioni Provinciali 2004, su cms.provincia.terni.it. URL consultato il 23 novembre 2017.
  3. ^ TERNI, CAVICCHIOLI E ALTRI 9 SOCIALISTI ADERISCONO AL PARTITO DEMOCRATICO - Umbria Domani, in Umbria Domani, 10 aprile 2014. URL consultato il 23 novembre 2017.
  4. ^ Pd, Cavicchioli capogruppo in consiglio comunale, in Il Corriere dell'Umbria, 16 giugno 2016. URL consultato il 23 novembre 2017.
  5. ^ Mar. Ros., Terni, Cavicchioli si dimette: capogruppo Pd abbandona il consiglio comunale, in Umbria24.it, 23 novembre 2017. URL consultato il 23 novembre 2017.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]