Anderson Cooper

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Anderson Cooper

Anderson Hays Cooper (New York, 3 giugno 1967) è un giornalista, conduttore televisivo e scrittore statunitense, noto per essere anchorman del programma televisivo di informazione giornalistica della CNN Anderson Cooper 360°. Discende dalla prestigiosa famiglia Vanderbilt.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Studi[modifica | modifica wikitesto]

Anderson Cooper si laurea nella prestigiosa Università di Yale in scienze politiche nel 1989. Durante gli studi lavora per due estati per la CIA ma si rende conto che la sua passione non è lavorare per il governo ma fare il giornalista.[1]

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Dal 1995 lavora per la ABC: prima come corrispondente per la ABC News, poi come co-presentatore del programma World News Now, poi come presentatore del reality show The Mole ed infine come co-presentatore del popolare talk-show Live with Regis and Kelly.

Dal 2001 passa alla CNN lavorando come presentatore e corrispondente di trasmissioni di informazione e di attualità occupandosi di fatti ed eventi che hanno cambiato la storia come il terremoto e maremoto dell'Oceano Indiano del 2004 nello Sri Lanka, la Rivoluzione del Cedro a Beirut, il funerale di Giovanni Paolo II, il matrimonio reale tra Camilla Parker Bowles e Carlo, principe di Galles, e l'uragano Katrina. Dal 2003 è conduttore del programma di informazione giornalistica Anderson Cooper 360° sempre sulla CNN.[2]

Dal 2007 co-conduce il settimanale di attualità televisivo della CBS 60 Minutes e dal 2011 al 2012 ha condotto il talk-show Anderson (rinominato al secondo anno Anderson Live).

Nel maggio 2013 intervista Charles Ramsey, l'uomo che ha liberato tre ragazze scomparse 10 anni prima e tenute rinchiuse in una casa a Cleveland.[3]

Altre attività[modifica | modifica wikitesto]

Nel 2011 è la voce narrante del musical di Broadway How to Succeed in Business Without Really Trying che vede tra i protagonisti Daniel Radcliffe.[4] Ha anche scritto numerosi articoli per varie riviste, tra cui Details, oltre che aver scritto un libro per la casa editrice HarperCollins, Dispatches from the Edge - A Memoir of War, Disasters, and Survival, in cui racconta le sue esperienze in Sri Lanka, Africa e Iraq che diventa un best seller negli Stati Uniti arrivando alla numero uno della New York Times Best Seller List nel 2006.[5]

Vita privata[modifica | modifica wikitesto]

Nel luglio 2012 Anderson Cooper dichiara pubblicamente di essere gay.[6]

Nell'aprile 2013 la rivista Out lo inserisce alla quinta posizione nella lista di gay e lesbiche più potenti ed influenti.[7]

Riconoscimenti[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Anderson Cooper's CIA Secret, freerepublic.com.
  2. ^ Anderson cooper 360°, ac360.blogs.cnn.com.
  3. ^ Anderson Cooper interview with Charles Ramsey, cnnpressroom.blogs.cnn.com.
  4. ^ CNN Star Anderson Cooper Narrator in How to Succeed, broadway.com.
  5. ^ ABOUT ANDERSON, andersoncooper.com.
  6. ^ Anderson Cooper fa coming out, gaywave.it.
  7. ^ La classifica dei gay e delle lesbiche più potenti secondo Out, queerblog.it.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: (EN51110274 · LCCN: (ENn2006017057