Alexandre Colonna Walewski

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Alexandre Colonna Walewski
Comte Walewski Congrès de Paris 1856 BNF Gallica.jpg

Ministro degli esteri della Francia
Durata mandato 7 maggio 1855 –
4 gennaio 1860
Presidente Napoleone III
Predecessore Édouard Drouyn de Lhuys
Successore Pierre Baroche (ad interim)

Ministro di Stato della Francia
Durata mandato 23 novembre 1860 –
23 giugno 1863
Predecessore Achille Fould
Successore Adolphe Billault

Presidente del Corpo Legislativo
Durata mandato 29 agosto 1865 –
1 aprile 1867
Predecessore Charles de Morny
Successore Eugène Schneider

Dati generali
Partito politico Bonapartismo
Firma Firma di Alexandre Colonna Walewski

Alexandre Florian Joseph Colonna Walewski, conte (principe dal 1866) (Walewice, 4 maggio 1810Strasburgo, 27 ottobre 1868), è stato un politico francese.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Figlio naturale di Napoleone Bonaparte e di Maria Walewska, prese parte all'insurrezione polacca del 1830. Naturalizzato francese, combatté in Algeria come ufficiale della Legione straniera francese e successivamente iniziò la carriera diplomatica.

Si dedicò in ugual misura alla letteratura e al giornalismo, pubblicando "Una parola sulla questione d'Africa" nel 1837 e "L'alleanza inglese" nel 1838. Fondò il giornale Le Messager. Fu ambasciatore a Firenze nel 1849, a Napoli nel 1850, a Madrid nel 1851 e a Londra nel 1851. Fu ministro degli affari esteri dal 7 maggio 1855 al 4 gennaio 1860.

Oppositore di Napoleone III sulla questione italiana, diede le dimissioni ma ottenne il ministero di Stato e la direzione dell'Académie des beaux-arts. Fu eletto deputato nelle Landes. Presiedette il corpo legislativo dal 1865 al 1867 e venne creato principe dal cugino imperatore nel 1866. Morì all'età di 58 anni per un ictus mentre si trovava a Strasburgo; fu poi seppellito a Parigi nel cimitero di Père-Lachaise.

Matrimoni e figli[modifica | modifica wikitesto]

Arma dei conti Colonna-Walewski

Alessandro Giuseppe si sposò due volte:

  • il 1º dicembre 1831 con lady Caroline Montagu (18081834), figlia di George Montagu, VI conte di Sandwich, e di lady Louisa Lowry-Corry, dalla quale ebbe:
  • il 4 giugno 1846 con Anna Maria Ricci (1823 – 1912), figlia del conte Zanobi-Ricci e della principessa Isabella Poniatowski, dalla quale ebbe:
    • Isabelle (1847, Buenos Aires)
    • Charles (18481916), sposato senza figli con Félicie Douay;
    • Catherine (18491927), sposata nel 1871 con Félix, Conte Bourqueney
    • Eugénie (18561902), sposata nel 1875 con Frédéric, Conte Mathéus
  • Inoltre da un legame sentimentale con Rachel, l'attrice favorita di Victor Hugo, ebbe:
    • Alexandre (1844 – 1898), conte Colonna Walewski, bisnonno dell'attuale Conte Colonna-Walewski Alexandre nato nel 1934

Ascendenza[modifica | modifica wikitesto]

Genitori Nonni Bisnonni Trisnonni
Giuseppe Maria Buonaparte Sebastiano Nicola Buonaparte  
 
Maria Anna Tusoli di Bocagnano  
Carlo Maria Buonaparte  
Maria Saveria Paravicini Giuseppe Maria Paravicini  
 
Maria Angela Salineri  
Napoleone I Bonaparte  
Giovanni Geronimo Ramolino Giovanni Agostino Ramolino  
 
Angela Maria Peri  
Maria Letizia Ramolino  
Angela Maria Pietrasanta Giuseppe Maria Pietrasanta  
 
Maria Giuseppa Malerba  
Alexandre Walewski  
Antoni Łączyński Józef Łączyński  
 
Helena Niemojewska  
Maciej Łączyński  
Konstancja Stempowska  
 
 
Maria Walewska  
 
 
 
Eva Zabrowska  
 
 
 
 

Onorificenze[modifica | modifica wikitesto]

Onorificenze francesi[modifica | modifica wikitesto]

Cavaliere di Gran Croce dell'Ordine della Legion d'Onore (Francia) - nastrino per uniforme ordinaria Cavaliere di Gran Croce dell'Ordine della Legion d'Onore (Francia)

Onorificenze straniere[modifica | modifica wikitesto]

Cavaliere dell'Ordine dell'Aquila Nera (Prussia) - nastrino per uniforme ordinaria Cavaliere dell'Ordine dell'Aquila Nera (Prussia)
Cavaliere dell'Ordine dei Serafini (Svezia) - nastrino per uniforme ordinaria Cavaliere dell'Ordine dei Serafini (Svezia)
— 20 dicembre 1855
Cavaliere dell'Ordine Supremo della Santissima Annunziata (Regno di Sardegna) - nastrino per uniforme ordinaria Cavaliere dell'Ordine Supremo della Santissima Annunziata (Regno di Sardegna)
— 1859
Cavaliere di Gran Croce dell'Ordine di San Gennaro (Regno delle Due Sicilie) - nastrino per uniforme ordinaria Cavaliere di Gran Croce dell'Ordine di San Gennaro (Regno delle Due Sicilie)
Cavaliere dell'Ordine di Sant'Uberto (Regno di Baviera) - nastrino per uniforme ordinaria Cavaliere dell'Ordine di Sant'Uberto (Regno di Baviera)
Senatore di Gran Croce del Sacro Imperiale Angelico Ordine Costantiniano di San Giorgio (Ducato di Parma) - nastrino per uniforme ordinaria Senatore di Gran Croce del Sacro Imperiale Angelico Ordine Costantiniano di San Giorgio (Ducato di Parma)
Cavaliere di Gran Croce dell'Ordine Virtuti Militari (Polonia) - nastrino per uniforme ordinaria Cavaliere di Gran Croce dell'Ordine Virtuti Militari (Polonia)
Cavaliere di Gran Croce dell'Ordine Reale di Santo Stefano d'Ungheria (Impero austriaco) - nastrino per uniforme ordinaria Cavaliere di Gran Croce dell'Ordine Reale di Santo Stefano d'Ungheria (Impero austriaco)
Cavaliere di Gran Croce dell'Ordine Imperiale di Nostra Signora di Guadalupe (Impero messicano) - nastrino per uniforme ordinaria Cavaliere di Gran Croce dell'Ordine Imperiale di Nostra Signora di Guadalupe (Impero messicano)
Cavaliere di Gran Croce dell'Ordine del Dannebrog (Danimarca) - nastrino per uniforme ordinaria Cavaliere di Gran Croce dell'Ordine del Dannebrog (Danimarca)
Cavaliere di Gran Croce dell'Ordine dei Santi Maurizio e Lazzaro (Regno di Sardegna) - nastrino per uniforme ordinaria Cavaliere di Gran Croce dell'Ordine dei Santi Maurizio e Lazzaro (Regno di Sardegna)
Cavaliere di Gran Croce dell'Ordine di San Giuseppe (Granducato di Toscana) - nastrino per uniforme ordinaria Cavaliere di Gran Croce dell'Ordine di San Giuseppe (Granducato di Toscana)
Cavaliere di Gran Croce dell'Ordine dell'Immacolata Concezione di Vila Viçosa (Portogallo) - nastrino per uniforme ordinaria Cavaliere di Gran Croce dell'Ordine dell'Immacolata Concezione di Vila Viçosa (Portogallo)
Cavaliere di Gran Croce dell'Ordine del Salvatore (Regno di Grecia) - nastrino per uniforme ordinaria Cavaliere di Gran Croce dell'Ordine del Salvatore (Regno di Grecia)
Cavaliere di I classe dell'Ordine di Medjidié (Impero Ottomano) - nastrino per uniforme ordinaria Cavaliere di I classe dell'Ordine di Medjidié (Impero Ottomano)
Cavaliere di Gran Croce dell'Ordine del Leone dei Paesi Bassi (Paesi Bassi) - nastrino per uniforme ordinaria Cavaliere di Gran Croce dell'Ordine del Leone dei Paesi Bassi (Paesi Bassi)
Cavaliere di Gran Croce dell'Ordine della Fedeltà (Granducato di Baden) - nastrino per uniforme ordinaria Cavaliere di Gran Croce dell'Ordine della Fedeltà (Granducato di Baden)
Gran Cordone dell'Ordine di Leopoldo (Belgio) - nastrino per uniforme ordinaria Gran Cordone dell'Ordine di Leopoldo (Belgio)
Cavaliere di I classe dell'Ordine di Sant'Anna (Impero russo) - nastrino per uniforme ordinaria Cavaliere di I classe dell'Ordine di Sant'Anna (Impero russo)
Cavaliere di onore e devozione del Sovrano militare ordine di Malta - nastrino per uniforme ordinaria Cavaliere di onore e devozione del Sovrano militare ordine di Malta

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Max Gallo, Napoléon, Paris, Edition Robert Laffont, ISBN 2-221-09796-3, Ed. italiana Mondatori per Biblioteca Storica de: Il Giornale
  • Constant Wairy, Il valletto di Napoleone, a cura di Paola Varetto, Cap. XV, Edizioni Sellerio, Palermo, 2006 ISBN 88-389-2190-3

In francese:

  • Nouvelle Biografie Générale, Volume n. 42, Parigi, 1866

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN62344606 · ISNI (EN0000 0001 1556 9687 · LCCN (ENn92106732 · GND (DE11877106X · BNF (FRcb10730075w (data) · BNE (ESXX4940969 (data) · CERL cnp00588189 · WorldCat Identities (ENlccn-n92106732