Albana di Romagna

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

1leftarrow blue.svgVoce principale: Romagna Albana DOCG.

Albana di Romagna
Dettagli
Stato Italia Italia
Regione Emilia-Romagna
Resa (uva/ettaro) 10,0 t
Resa massima dell'uva 65,0%
Titolo alcolometrico
naturale dell'uva
11,0%
Titolo alcolometrico
minimo del vino
11,5%
Estratto secco
netto minimo
17,0 g/l
Riconoscimento
Tipo DOCG
Istituito con
decreto del
13/04/1987 (Abrogato 30 novembre 2011, G.U. 20 dicembre 2011 nº 295)
Gazzetta Ufficiale del 20/10/1987,
n 245
Vitigni con cui è consentito produrlo
Disciplinare di produzione del 1987 in Agraria.org[1]

L'Albana di Romagna è un vino che nel passato (dal 1987 al 2011), ha usufruito della menzione DOCG. Come tale veniva prodotto nelle province di Bologna, Forlì-Cesena e Ravenna. A seguito della costituzione del nuovo Disciplinare, dal 2011 la denominazione corretta è Romagna Albana DOCG.[2]

I dati qui riportati vengono conservati per fini storici.

Caratteristiche organolettiche[modifica | modifica wikitesto]

  • colore: giallo paglierino, tendente al dorato per i prodotti invecchiati.
  • odore: con leggero profumo caratteristico dell'albana.
  • sapore: asciutto, caldo e armonico.

Si presenta, però, in due versione: secca e dolce.

Cenni storici[modifica | modifica wikitesto]

Si racconta che la figlia dell'imperatore Teodosio, Galla Placidia, assaggiò per prima questo vino durante una sosta in un paesino della Romagna, mentre attraversava il confine tra Romagna e Toscana. Le fu servito in una rozza brocca di terracotta ma appena l'ebbe bevuto fu estasiata dalla bontà di quel nettare tanto che esclamò: "Non così umilmente ti si dovrebbe bere, bensì berti in oro, per rendere omaggio alla tua soavità!". Da questa frase nacque il nome del paese Bertinoro, in provincia di Forlì-Cesena.

Produzione[modifica | modifica wikitesto]

Provincia, stagione, volume in ettolitri

  • Bologna (1996/97) 5802,09
  • Forlì (1996/97) 7776,74
  • Ravenna (1996/97) 4997,77

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ [1] Disciplinare di produzione del 1987 in: Agraria.org
  2. ^ [2] Ministero delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali - Disciplinari di produzione vini