Aiello (cantante)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Aiello
NazionalitàItalia Italia
GenerePop
Periodo di attività musicale2011 – in attività
Strumentovoce
EtichettaRCA Records, Irma Records, Sony Music, Monitor Records
Album pubblicati2
Studio2

Antonio Aiello (Cosenza, 26 luglio 1985) è un cantautore italiano[1].

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Partecipa alle audizioni per la categoria "Nuove proposte" del Festival di Sanremo 2011, ma non riesce a qualificarsi tra i finalisti.[2] Il 21 ottobre 2011 pubblica il suo primo singolo intitolato Riparo.[3] Nel gennaio 2012 debutta in televisione esibendosi nel programma in onda su Rai 1 Di che talento sei?[4]. Nel 2013 registra per il cortometraggio di Giulia Fiume Abbracciami la colonna sonora.

Il 26 maggio 2017 pubblica il suo EP di debutto Hi-Hello per l'etichetta Irma Records. Il 15 agosto 2017 si esibisce a Riccione, durante il contest Deejay on Stage.[5]

A marzo 2019 pubblica il singolo Arsenico (con cui vince, a luglio, il premio Lunezia Stil Novo) e a settembre La mia ultima storia, entrambi certificati disco d'oro[6][7][8]. Nell'estate 2019 una sua canzone viene inserita nella compilation Radio Italia Summer Hits 2019[9].

Il 27 settembre 2019 esce per l'etichette RCA Records il suo primo album in studio intitolato Ex voto,[10] che raggiunge la 19ª posizione della Classifica FIMI Album, rimanendovi per cinque mesi.[11] A dicembre partecipa alla trasmissione televisiva Le Iene.[12] Nel gennaio 2020 si esibisce nella trasmissione Quelli che il calcio.[13] Nel febbraio 2020 è stato candidato con la canzone Festa presente nel film Bangla come miglior canzone originale al David di Donatello.[14] A marzo 2020 sarebbe dovuto partire il Ex voto Tour 2020, ma è stato annullato causa emergenza della pandemia da Coronavirus.[15] Nel 2020 prende parte al Concerto del Primo Maggio in forma virtuale.[16]

Per l'estate 2020 pubblica il singolo Vienimi (a ballare) che viene certificato disco d'oro da FIMI per le oltre 35.000 copie vendute e successivamente, col singolo Arsenico ottiene il disco di platino per le oltre 70.000 copie vendute.

Il 17 dicembre dello stesso anno viene annunciata la sua partecipazione al Festival di Sanremo 2021, nella sezione Campioni, con il brano Ora con il quale arriverà al venticinquesimo posto.

Il 12 marzo 2021, poi, esce il nuovo album dell'interprete cosentino, Meridionale, che include la hit sanremese Ora.

Il 21 agosto 2021 riceve al Teatro dei Ruderi di Cirella a Diamante (Cs) il Premio Riccio d'Argento di Fatti di Musica, edizione n. 35 del Festival del Live d'autore diretto da Ruggero Pegna, per il "Miglior Album di Musica d'Autore dell'Anno".

Discografia[modifica | modifica wikitesto]

Album in studio[modifica | modifica wikitesto]

EP[modifica | modifica wikitesto]

Singoli[modifica | modifica wikitesto]

Collaborazioni[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Aiello chi è? si tg24.sky.it, su tg24.sky.it. URL consultato il 4 maggio 2020 (archiviato il 2 maggio 2020).
  2. ^ Incontro con Antonio Aiello promessa della musica italiana, su thefreak.it. URL consultato il 4 maggio 2020 (archiviato il 18 dicembre 2020).
  3. ^ Aiello, Riparo
  4. ^ Rai.it. URL consultato il 4 maggio 2020 (archiviato il 3 marzo 2021).
  5. ^ Artware.it, su artwave.it. URL consultato il 4 maggio 2020 (archiviato il 16 gennaio 2021).
  6. ^ Sorrisi.com. URL consultato il 4 maggio 2020 (archiviato l'8 aprile 2020).
  7. ^ News.mtv.it. URL consultato il 4 maggio 2020 (archiviato il 3 marzo 2021).
  8. ^ Aiello, su fimi.it. URL consultato il 4 maggio 2020 (archiviato il 4 febbraio 2019).
  9. ^ Radioitalia.it. URL consultato il 4 maggio 2020 (archiviato il 12 agosto 2020).
  10. ^ Aiello nuovo album Ex-voto su tg24.sky.it, su tg24.sky.it. URL consultato il 4 maggio 2020 (archiviato dall'url originale il 1º ottobre 2019).
  11. ^ (EN) AIELLO - EX VOTO (ALBUM), su italiancharts.com. URL consultato il 9 maggio 2020 (archiviato il 3 marzo 2021).
  12. ^ Aiello, intervista, su iene.mediaset.it. URL consultato il 4 maggio 2020 (archiviato il 22 giugno 2020).
  13. ^ Youtube, su m.youtube.com. URL consultato il 4 maggio 2020 (archiviato il 3 marzo 2021).
  14. ^ Allmusicitalia.it. URL consultato il 4 maggio 2020 (archiviato il 22 febbraio 2020).
  15. ^ Onstageweb.com. URL consultato il 4 maggio 2020 (archiviato il 3 marzo 2021).
  16. ^ Tg24.sky.it. URL consultato il 4 maggio 2020 (archiviato il 2 maggio 2020).

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàISNI (EN0000 0004 8284 5006