Aegithalidae

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Aegithalidae
Aegithalos caudatus 1869.jpg
Aegithalos caudatus
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Phylum Chordata
Subphylum Vertebrata
Classe Aves
Sottoclasse Neornithes
Superordine Neognathae
Ordine Passeriformes
Sottordine Oscines
Infraordine Passerida
Superfamiglia Sylvioidea
Famiglia Aegithalidae
Reichenbach, 1850
Generi

Gli Aegitalidi o Egitalidi (Aegithalidae Reichenbach, 1850) sono una famiglia di uccelli dell'ordine Passeriformes[1].

Descrizione[modifica | modifica wikitesto]

La famiglia comprende uccelli di piccole dimensioni (dagli 8,5 cm del codibugnolo pigmeo ai 16 cm delle specie più grandi di codibugnolo), dall'aspetto massiccio con grossa testa rotonda, corto becco e lunga coda dall'estremità squadrata.

La livrea varia molto a seconda della specie, con le silvicince dai vivaci colori pastello e gran parte dei codibugnoli che presentano piumaggio diminato dale tonalità del bianco, grigio e nerastro.

Distribuzione e habitat[modifica | modifica wikitesto]

La famiglia ha ampia distribuzione olartica, con la maggior parte delle specie che vive sul limitare dei boschi cedui in Asia meridionale, ma col codibugnolo comune che abita anche gran parte dell'Europa ed il codibugnolo americano a diffusione nordamericana.

Biologia[modifica | modifica wikitesto]

Le specie della famiglia sono tutte gregarie all'infuori della stagione degli amori, spostandosi in stormi (spesso in associazione con altre specie) e nutrendosi principalmente di insetti, reperiti nella canopia.

Questi uccelli sono monogami, e durante il periodo degli amori le coppie lasciano lo stormo d'appartenenza per nidificare in solitudine: il nido ha forma globosa e contiene 6-10 uova bianche con maculature rossicce, che è quasi sempre la sola femmina a covare.

Tassonomia[modifica | modifica wikitesto]

La famiglia comprende quattro generi, per un totale di specie[1]:

Famiglia Aegithalidae

Nell'ambito della famiglia (vicina a Phylloscopidae, Erythrocercidae e all'enigmatica Hylia[1]), si distinguono un clade basale formato dal solo Leptopoecile e un altro comprendente i rimanenti tre generi, in cui Psaltria appare molto vicina ad Aegithalos ed in particolare con le specie del Sud-est asiatico[2].

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c (EN) Gill F. and Donsker D. (eds), Family Aegithalidae, in IOC World Bird Names (ver 6.2), International Ornithologists’ Union, 2016. URL consultato il 6 maggio 2014.
  2. ^ (EN) John H. Boyd III, Aegithalidae: Long-tailed Tits, su jboyd.net. URL consultato il 25 febbraio 2018.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Uccelli Portale Uccelli: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di uccelli