Leptopoecile elegans

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Silvicincia crestata
Leptopoecile elegans elegans 1889.jpg
Stato di conservazione
Status iucn3.1 LC it.svg
Rischio minimo[1]
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Sottoregno Eumetazoa
Superphylum Deuterostomia
Phylum Chordata
Subphylum Vertebrata
Infraphylum Gnathostomata
Superclasse Tetrapoda
Classe Aves
Sottoclasse Neornithes
Superordine Neognathae
Ordine Passeriformes
Sottordine Oscines
Infraordine Passerida
Superfamiglia Sylvioidea
Famiglia Aegithalidae
Genere Leptopoecile
Specie L. elegans
Nomenclatura binomiale
Leptopoecile elegans
Przewalski, 1887

La silvicincia crestata (Leptopoecile elegans Przewalski, 1887) è un uccello passeriforme della famiglia Aegithalidae[2].

Descrizione[modifica | modifica wikitesto]

Dimensioni[modifica | modifica wikitesto]

Misura 10 cm di lunghezza, per 8 g di peso[3].

Aspetto[modifica | modifica wikitesto]

Si tratta di uccelli dall'aspetto robusto e massiccio, con grossa testa appiattita che sembra incassata direttamente nel torso, corto becco sottile e conico, ali allungate e coda dall'estremità squadrata.

Il piumaggio presenta dicromatismo sessuale. Nei maschi fronte, vertice, nuca e sopracciglio sono di color grigio argenteo, mentre dorso, guance e lati del collo sono bruno-rossicci, gola e petto sono rosati, fianchi e ventre sono di colore rosso vinaccia ed ali e coda sono brune (le prime con remiganti più scure e tendenti al nerastro, la seconda con base azzurra): la groppa e il codione sono di colore azzurro.
Nella femmina gola e petto sono bianchi, mentre il resto della livrea è simile a quella del maschio, anche se con toni meno accesi e maggiore tendenza al grigiastro.

In ambedue i sessi becco e zampe sono di colore nerastro, mentre gli occhi sono di colore bruno scuro.

Biologia[modifica | modifica wikitesto]

Si tratta di uccelletti diurni e vivaci, che vivono in coppie o in gruppetti familiari e passano la maggior parte del proprio tempo fra i rami di alberi e cespugli alla ricerca di cibo, tenendosi i ncontatto mediante richiami ronzanti.

Alimentazione[modifica | modifica wikitesto]

Si tratta di uccelli insettivori, che si nutrono principalmente di piccoli insetti ed artropodi rinvenuti cercando fra le foglie e i rametti, in maniera molto simile a quella dei regoli[3].

Riproduzione[modifica | modifica wikitesto]

Si tratta di uccelli monogami, la cui riproduzione è stata tuttavia poco studiata sinora: una singola osservazione riferisce di un nido a sacca costruito da ambedue i genitori su una conifera, a circa 15 m d'altezza[3]. Molto verosimilmente, l'evento riproduttivo della silvicincia crestata non differisce di molto da quanto osservabile nella congenere e affine silvicincia dai sopraccigli.

Distribuzione e habitat[modifica | modifica wikitesto]

La silvicincia crestata è diffusa in Cina centrale, dove è presente nel sud-ovest della Mongolia Interna, nel Ningxia, nei monti Qilian (confine fra Qinghai e Gansu), nel Qinghai centrale e orientale e nel Sichuan occidentale e centrale: la si trova anche nel Tibet meridionale e sud-orientale. Inoltre, gli avvistamenti nell'area della linea McMahon farebbero pensare che questi uccelli siano diffusi anche nel nor-ovest dell'Arunachal Pradesh[3].

L'habitat di questi uccelli è rappresentato dalle pinete a prevalenza di peccio.

Tassonomia[modifica | modifica wikitesto]

Se ne riconoscono due sottospecie[2]:

  • Leptopoecile elegans elegans Przewalski, 1887 - la sottospecie nominale, diffusa in gran parte dell'areale occupato dalla specie;
  • Leptopoecile elegans meissneri Schäfer, 1937 - diffusa nella porzione meridionale dell'areale occupato dalla specie (Tibet-Sichuan-India nord-orientale);

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) BirdLife International 2014, Leptopoecile elegans, su IUCN Red List of Threatened Species, Versione 2019.2, IUCN, 2019.
  2. ^ a b (EN) Gill F. and Donsker D. (eds), Family Aegithalidae, in IOC World Bird Names (ver 9.2), International Ornithologists’ Union, 2019. URL consultato il 28 febbraio 2018.
  3. ^ a b c d (EN) Crested Tit-warbler (Leptopoecile elegans), su Handbook of the Birds of the World. URL consultato il 28 febbraio 2018.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Uccelli Portale Uccelli: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di uccelli