Acrocoro Etiopico

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Coordinate: 12°31′59″N 41°23′08″E / 12.533056°N 41.385556°E12.533056; 41.385556

Un paesaggio dell'Acrocoro Etiopico, sul fondo il Ras Dashan

L'Acrocoro Etiopico è un insieme di montagne in Etiopia, Eritrea (i cui rilievi sono spesso indicati come Acrocoro Eritreo), e Somalia del Nord (Somaliland) nell'Africa nordorientale. L'Acrocoro Etiopico, le cui cime sono alte dai 1500 m ai 4550 metri, è spesso chiamato "Tetto d'Africa" per l'ampia e alta area che occupa.

L'Acrocoro è diviso nella porzione nordoccidentale e in quella sudorientale dalla Grande Rift Valley, che contiene numerosi laghi salati, come il Turkana. La porzione nordoccidentale, che contiene le regioni di Tigrè e Amhara, include i Monti Semien, in parte dichiarate area naturale protetta. Il monte più alto, il Ras Dascian (4549 m), è il più alto d'Etiopia e il quarto d'Africa e la 23ª montagna più prominente al mondo. Il Lago Tana, da cui origina il Nilo azzurro, si trova nella porzione nordoccidentale vicino alla città di Bahir Dar.[1][2]

Le vette più alte si trovano nella porzione sudorientale nella regione di Oromia in Etiopia. I Monti Bale, in cui si trovano i picchi più elevati, sono anch'essi parco nazionale e sono alti quasi quanto i Semien. Le vette più elevate sono Tullu Demtu (4.337 m s.l.m., uno dei primi dieci monti d'Etiopia per altezza) e monte Batu (4.307 m s.l.m.).[3]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Kim Wildman, Philip Briggs, Ethiopia, Bradt Travel Guides, 2012, pp. 3,189.
  2. ^ THE WORLD ULTRAS HOMEPAGE, peaklist.org. URL consultato il 4 maggio 2016.
  3. ^ http://www.treccani.it/enciclopedia/etiopia/--/

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Africa Portale Africa: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Africa