Achille Mauri

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Achille Mauri
Achille Mauri senatore 1883.jpg

Senatore del Regno d'Italia
Legislature XI

Achille Mauri (Milano, 16 settembre 1806[1]Pisa, 15 ottobre 1883) è stato un politico, scrittore e patriota italiano.

Le sue opere, gradite da Camillo Benso, diedero uno slancio alla preparazione dell'Unità d'Italia dal punto di vista culturale e letterario.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Da giovane, dopo un'esperienza di seminario, si diede all'insegnamento letterario intorno al 1830. Nel 1835 pubblicò il suo primo libro, didattico, dal titolo Adolescenza e, successivamente, il romanzo biografico su Caterina Medici di Broni (1840). Nel 1848 divenne segretario del governo provvisorio costituitosi in Lombardia dopo le Cinque giornate di Milano e redasse il manifesto alle nazioni europee del 12 aprile. Esule quindi in Piemonte dopo l'armistizio di Salasco, fu poi deputato di Arona. Ritiratosi dalla politica nel 1849, vi tornò nel 1871, quando divenne senatore del Regno, assumendo in seguito la direzione generale per gli affari del culto presso il ministero della Giustizia.

La tomba di Achille Mauri al Cimitero Monumentale di Milano

Di particolare prestigio è una sua ricca opera di buone fotografie sullo sviluppo del regno di Umberto I nel periodo 1863-1870, titolata fotografo di Sua Maestà[2] e successivamente una direzione dell'edizione milanese di una collana su Galileo Galilei[3].

Suo figlio Umberto e suo nipote seguiranno le sue orme, con la casa editrice milanese Mauri-Gruppo Editoriale Mauri Spagnol.

Mauri muore nel 1883 ed è tumulato nel Cimitero Monumentale di Milano, nella Cripta del Famedio.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Questa è la data indicata da N. Raponi nel Dizionario Biografico degli Italiani (Bibliografia). A. Monti nella voce della Enciclopedia Italiana (Bibliografia) riporta il 16 settembre 1805.
  2. ^ Libri | Shop Alinari 24 ORE
  3. ^ Le Opere Di Galileo Da Galileo A Antonio Favaro

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Antonio Monti, «MAURI, Achille» la voce nella Enciclopedia Italiana, Volume 22, Roma, Istituto dell'Enciclopedia Italiana, 1934.
  • Nicola Raponi, «MAURI, Achille» in Dizionario Biografico degli Italiani, Volume 72, Roma, Istituto dell'Enciclopedia Italiana, 2008.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF: (EN89293860 · ISNI: (EN0000 0001 1577 3362 · SBN: IT\ICCU\LO1V\091221 · LCCN: (ENno98079689 · GND: (DE141806788 · BNF: (FRcb114752544 (data) · BAV: ADV11026674
Biografie Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie