475 Ocllo

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Ocllo
(475 Ocllo)
Stella madre Sole
Scoperta 14 agosto 1901
Scopritore DeLisle Stewart
Classificazione asteroide areosecante
Classe spettrale X
Designazioni
alternative
1901 HN, 1959 JS, 1979 DD
Parametri orbitali
(all'epoca JD 2458000,5
4 settembre 2017)
Semiasse maggiore 388 425 105 km
2,5964245 UA
Perielio 241 267 968 km
1,6127538 UA
Afelio 535 582 242 km
3,5800952 UA
Periodo orbitale 1528,14 giorni
(4,18 anni)
Inclinazione
sull'eclittica
18,94675°
Eccentricità 0,3788559
Longitudine del
nodo ascendente
34,44260°
Argom. del perielio 305,78300°
Anomalia media 268,08092°
Par. Tisserand (TJ) 3,241 (calcolato)
Ultimo perielio 22 luglio 2014
Prossimo perielio 27 settembre 2018
Dati osservativi
Magnitudine ass. 11,88

475 Ocllo è un asteroide areosecante. Scoperto nel 1901, presenta un'orbita caratterizzata da un semiasse maggiore pari a 2,5964245 UA e da un'eccentricità di 0,3788559, inclinata di 18,94675° rispetto all'eclittica.

L'asteroide è dedicato a Mama Ocllo, dea della fertilità e prima imperatrice nella cultura degli Inca. È stato il primo asteroide ad essere stato scoperto nell'America Meridionale e in tutto l'emisfero australe.[1]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Schmadel, pag. 53.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]


V · D · M
L'asteroide 951 Gaspra

Precedente: 474 Prudentia      Successivo: 476 Hedwig


Gruppi principali NEAFascia principaleTroianiCentauriTNO (Fascia di Kuiper) • Pianeti nani
Vedi anche Asteroidi principaliLista completaFamiglie asteroidaliClassi spettrali
Sistema solare Portale Sistema solare: accedi alle voci di Wikipedia sugli oggetti del Sistema solare