39 Laetitia

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Nota disambigua.svg Disambiguazione – "Laetitia" rimanda qui. Se stai cercando il nome proprio di persona femminile, vedi Letizia.
Laetitia
(39 Laetitia)
Scoperta 8 febbraio 1856
Scopritori Jean Chacornac
Famiglia Fascia principale
Classe spettrale S
Parametri orbitali
(all'epoca K172G)
Semiasse maggiore 414 144 995 km
2,7683489 UA
Perielio 367 188 862 km
2,454471 UA
Afelio 461 101 129 km
3,0822268 UA
Periodo orbitale 1682,4 giorni
(4,61 anni)
Velocità orbitale

17,84 km/s (media)

Inclinazione
sull'eclittica
10,38052°
Eccentricità 0,1133809
Longitudine del
nodo ascendente
157,11517°
Argom. del perielio 208,25465°
Anomalia media 131,39396°
Par. Tisserand (TJ) 3,305 (calcolato)
Dati fisici
Dimensioni 149,5 km
Massa
3,50 × 1018 kg
Densità media ~2,0 × 10³ kg/m³
Acceleraz. di gravità in superficie 0,0418 m/s²
Velocità di fuga 79,1 m/s
Periodo di rotazione 0,2141 giorni
(5,138 h)
Temperatura
superficiale
~158 K (media)
Albedo 0,287
Dati osservativi
Magnitudine ass. 6,0

39 Laetitia (in italiano 39 Letizia) è un grande e brillante asteroide della fascia principale.

Fu scoperto da Jean Chacornac l'8 febbraio 1856 all'Osservatorio di Parigi (Francia) e battezzato così in onore di Letizia, una dea romana minore della felicità.

Nel 1993, un team di astronomi russi e ucraini (Batrakov, Mikhailovskaja, Karachkina...)[1], basandosi sui dati ricavati dalla curva di luce nel 1985 da un team di astronomi italiani[2], ha ipotizzato la presenza (non ancora confermata) di un satellite di Laetitia, di dimensioni pari a 120 x 70 x 70 km e orbitante a 168 km di distanza.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Yu.V.Batrakov, V.V. Prokofjeva-Mikhailovskaya, L.G.Karachkina, The small libration of the satellite in the system of the asteroid 39 Laetitia, Institute of Applied Astronomy of RAS, St. Petersburg, Russia,. URL consultato l'11 gennaio 2012.
  2. ^ (EN) Cellino, A., Pannunzio, R., Zappala, V., Farinella, P., & Paolicchi, P., Do we observe light curves of binary asteroids?, ADS,. URL consultato l'11 gennaio 2012.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]


V · D · M
L'asteroide 951 Gaspra

Precedente: 38 Leda      Successivo: 40 Harmonia


Gruppi principali NEAFascia principaleTroianiCentauriTNO (Fascia di Kuiper) • Pianeti nani
Vedi anche Asteroidi principaliLista completaFamiglie asteroidaliClassi spettrali
Sistema solare Portale Sistema solare: accedi alle voci di Wikipedia sugli oggetti del Sistema solare