38083 Rhadamanthus

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Rhadamanthus
(38083 Rhadamanthus)
Scoperta 17 aprile 1999
Scopritore Deep Ecliptic Survey
Classificazione Oggetto transnettuniano
Famiglia Plutini
Designazioni
alternative
1999 HX11
Parametri orbitali
(all'epoca K172G)
Semiasse maggiore 5 868 412 218 km
39,2273544 UA
Perielio 4 977 957 533 km
33,2751172 UA
Afelio 6 758 866 903 km
45,1795916 UA
Periodo orbitale 89739,08 giorni
(245,69 anni)
Inclinazione
sull'eclittica
12,71914°
Eccentricità 0,1517369
Longitudine del
nodo ascendente
9,96211°
Argom. del perielio 82,40658°
Anomalia media 98,68290°
Par. Tisserand (TJ) 5,427 (calcolato)
Dati osservativi
Magnitudine ass. 7,1

38083 Rhadamanthus è un oggetto transnettuniano. Scoperto nel 1999, presenta un'orbita caratterizzata da un semiasse maggiore pari a 39,2273544 UA e da un'eccentricità di 0,1517369, inclinata di 12,71914° rispetto all'eclittica.

Scoperto nell'ambito del progetto Deep Ecliptic Survey dall'Osservatorio di Kitt Peak, presenta una risonanza orbitale 2:3 con quella di Nettuno, il che permette di classificarlo come plutino.

L'asteroide è dedicato al semidio cretese Radamanto.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]


V · D · M
Asteroidi del sistema solare
L'asteroide 951 Gaspra
Gruppi principali NEAFascia principaleTroianiCentauriTNO (Fascia di Kuiper) • Pianeti nani
Vedi anche Asteroidi principaliLista completaFamiglie asteroidaliClassi spettrali
Sistema solare Portale Sistema solare: accedi alle voci di Wikipedia sugli oggetti del Sistema solare