144 Vibilia

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Vibilia
(144 Vibilia)
Scoperta 3 giugno 1875
Scopritore Christian Peters
Famiglia Vibilia
Classe spettrale C
Parametri orbitali
(all'epoca K172G)
Semiasse maggiore 397 732 709 km
2,6586411 UA
Perielio 304 676 572 km
2,0366081 UA
Afelio 490 788 845 km
3,2806741 UA
Periodo orbitale 1583,39 giorni
(4,34 anni)
Inclinazione
sull'eclittica
4,80762°
Eccentricità 0,2339665
Longitudine del
nodo ascendente
76,26926°
Argom. del perielio 294,07221°
Anomalia media 185,79936°
Par. Tisserand (TJ) 3,342 (calcolato)
Dati fisici
Dimensioni 141,8 km
Massa
2,98 × 1018 kg
Densità media ~2,0 × 10³ kg/m³
Acceleraz. di gravità in superficie 0,0396 m/s²
Velocità di fuga 75,0 m/s
Periodo di rotazione 0,5758 giorni
(13,819 h)
Temperatura
superficiale
~173 K (media)
Albedo 0,060
Dati osservativi
Magnitudine ass. 7,91

144 Vibilia è un grande e scuro asteroide della Fascia principale. Ha probabilmente una composizione carboniosa primitiva.

Vibilia fu scoperto il 23 febbraio 1875 da Christian Heinrich Friedrich Peters, di ritorno da una spedizione in Nuova Zelanda per osservare il transito di Venere davanti al Sole nel 9 dicembre 1874. L'asteroide fu individuato dall'osservatorio dell'Hamilton College di Clinton (New York, USA) e battezzato così in onore di Vibilia, dea della mitologia romana protettrice delle strade, dei viandanti e dei navigatori.

Finora, sono state osservate due occultazioni stellari da parte di Vibilia (nel 1993 e nuovamente nel 2001).

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]


V · D · M
L'asteroide 951 Gaspra

Precedente: 143 Adria      Successivo: 145 Adeona


Gruppi principali NEAFascia principaleTroianiCentauriTNO (Fascia di Kuiper) • Pianeti nani
Vedi anche Asteroidi principaliLista completaFamiglie asteroidaliClassi spettrali
Sistema solare Portale Sistema solare: accedi alle voci di Wikipedia sugli oggetti del Sistema solare