.xxx

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
.xxx
Dotxxx.png
TipoGenerico
Introduzione15 aprile 2011
StatoApprovato
RegistroICM Registry
Uso pianificatoSiti contenenti materiale per adulti
RestrizioniI richiedenti sarebbero stati esaminati prima di concedere loro l'utilizzo del dominio
NDI supportatiNessuno
Sitoicmregistry.com

.xxx è un dominio di primo livello generico dalla ICM Registry per i siti che trattano di erotismo o pornografia.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

È stato al centro di un aspro dibattito sui pro ed i contro di una “ghettizzazione” dei siti a contenuti pornografici: l'ICANN, dopo una prima approvazione, il 10 maggio 2006 revocò la sua decisione; il 5 gennaio 2007[1] rivalutò nuovamente la richiesta che fu poi comunque respinta il 30 marzo 2007[2].

Il 15 aprile 2011 è stato definitivamente approvato ed è iniziata la procedura di attivazione all'ICM Registry[3].

La maggiore critica deriva dal fatto che siti web con contenuto sessualmente esplicito non sono obbligati a usare il dominio .xxx, quindi bloccare il dominio sui computer usati da minori o in aziende con rete controllata non risolverebbe il problema.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ ICANN Publishes Revision to Proposed ICM (.XXX) Registry Agreement for Public Comment, su www.icann.org. URL consultato il 19 aprile 2021.
  2. ^ F2innovation, Punto Informatico, su Punto Informatico. URL consultato il 19 aprile 2021.
  3. ^ Svolta per il porno online, approvato il dominio .xxx per i siti hard - Il Sole 24 ORE, su st.ilsole24ore.com. URL consultato il 19 aprile 2021.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]