Yue Fei

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui.
Statua di Yue Fei dal Mausoleo di Yeu Fei a Hangzhou. I quattro caratteri sul drappo nero recitano Huan wo he shan, ovvero "Ritornate miei fiumi e montagne"

Yue Fei, Yuè (in cinese: trad., sempl., Yuèpinyin, YuehWade-Giles), in cantonese Ngohk, Fēi (in cinese: trad., sempl., Fēipinyin, FeiWade-Giles), in cantonese Fei, zi Péngjǔ (in cinese: 鵬舉trad., 鹏举sempl., Péngjǔpinyin, P'eng ChüWade-Giles), in cantonese Paahnggeui (Tangyin, 15 febbraio 110327 gennaio 1142), è stato un patriota e militare cinese.

Yue Fei fu un generale che combatté per la dinastia Song del sud contro gli eserciti Jurchen della dinastia Jīn (1115-1234). Nel periodo in cui visse guerre, corruzione e lo spettro della fame opprimevano continuamente il popolo cinese. In mezzo a tutte queste difficoltà emerse un uomo che, con la purezza del suo spirito e dei suoi ideali, ha dimostrato che bontà, rettitudine e lealtà fossero virtù ancora vive.

In tempo pace Yue Fei è stato un grande studioso dei classici cinesi, mentre in guerra Yue Fei è stato un generale coraggioso e astuto, che abilmente ha sconfitto i nemici del suo paese (sconfisse un esercito di ventimila uomini con solo cinquecento soldati).

Fu tradito dai ministri dell'Imperatore che, dopo averlo richiamato dal campo di battaglia, lo accusarono falsamente di tradimento e lo fecero condannare a morte. Dalla sua morte, il maresciallo Yue Fei, resta l'ideale per il popolo cinese di un uomo completamente virtuoso, tutt'oggi è un modello di lealtà nella cultura cinese[1].

Secondo la leggenda sviluppò lo stile di arti marziali conosciuto come Xing Yi Quan. Altri stili di arti marziali gli sono accreditati ma senza prove certe (dato che all'epoca era un'offesa praticare un'arte marziale diversa da quella alla quale si era stati iniziati).

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ (EN) la Cina commemora il patriota Yue Fei

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Controllo di autorità VIAF: 1323653 LCCN: n/80/158870