Treron waalia

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Piccione verde di Bruce
Bruce's green pigeon Kédougou.jpg
Stato di conservazione
Status iucn3.1 LC it.svg
Rischio minimo[1]
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Phylum Chordata
Classe Aves
Ordine Columbiformes
Famiglia Columbidae
Sottofamiglia Raphinae
Tribù Treronini
Genere Treron
Specie T. waalia
Nomenclatura binomiale
Treron waalia
(F. A. A. Meyer, 1793)

Il piccione verde di Bruce (Treron waalia F. A. A. Meyer, 1793) è un uccello della famiglia dei Columbidi[2].

Descrizione[modifica | modifica wikitesto]

Il piccione verde di Bruce è lungo 28–30 cm e pesa 251-268 g[3]. Il capo, il collo e il petto sono verde grigio, il ventre è giallo arancio, le scapolari sono viola e il resto del piumaggio è verde oliva[3]. L'iride è blu, rossa o gialla, il becco è grigio o viola scuro e rosso alla base. Le zampe sono giallo arancio[3]. I sessi sono simili, la femmina mostra colori meno brillanti e dimensioni inferiori rispetto al maschio[3].

Biologia[modifica | modifica wikitesto]

Vive nella parte più alta della foresta e raramente scende a terra se non per abbeverarsi[3]. Si nutre in gran parte dei semi di Ficus selvatici. Lo si rinviene in coppia o in piccoli gruppi e in gran quantità fino a 50 individui sugli alberi di ficus carichi di frutti[3]. Nidifica sugli alberi o sui cespugli a pochi metri dal terreno deponendo uno o due uova bianche da gennaio a maggio[3]. Sono stati riconosciute due tipologie di richiami simili a fischi[3].

Distribuzione e habitat[modifica | modifica wikitesto]

Vive nella savana arida e nelle zone dove vi sono cespugli spinosi nel nord Africa dal Senegal all'Eritrea e dal sud del Ghana alle parti aride del nord dell'Uganda, Kenya, Etiopia e sud ovest dell'Arabia[3]. Lo si incontra spesso sugli alberi in prossimità di fonti d'acqua, nelle vallate boscose e nelle zone aperte, più raramente nelle foreste di ginepri dal livello del mare fino ai 2000 metri[3].

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) BirdLife International 2012, Treron waalia in IUCN Red List of Threatened Species, Versione 2014.3, IUCN, 2014.
  2. ^ (EN) Gill F. and Donsker D. (eds), Family Columbidae in IOC World Bird Names (ver 4.4), International Ornithologists’ Union, 2014. URL consultato il 19 maggio 2014.
  3. ^ a b c d e f g h i j David Gibbs, Eustace Barnes and John Cox: Pigeons and Doves – A Guide to the Pigeons and Doves of the World. Pica Press, Sussex 2001, ISBN 90-74345-26-3.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

uccelli Portale Uccelli: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di uccelli