Tragulus javanicus

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Tragulo di Giava
Tragulus javanicus jerusalem zoo.jpg
Stato di conservazione
Status none DD.svg
Dati insufficienti[1]
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Phylum Chordata
Classe Mammalia
Ordine Artiodactyla
Famiglia Tragulidae
Genere Tragulus
Specie T. javanicus
Nomenclatura binomiale
Tragulus javanicus
(Osbeck, 1765)
Sinonimi
Cervus javanicus
Osbeck, 1765

Il tragulo di Giava (Tragulus javanicus Osbeck, 1765)[2] è una specie di artiodattilo della famiglia dei Tragulidi. Dal momento che da adulto raggiunge al massimo le dimensioni di un coniglio, è uno degli ungulati più piccoli del mondo. Vive nelle foreste dell'isola di Giava e, forse, di Bali[1]. In passato venivano considerati sue sottospecie il più diffuso T. kanchil e il quasi sconosciuto T. williamsoni[3].

Descrizione[modifica | modifica sorgente]

Il tragulo di Giava è lungo solamente 40-47 cm. Ha testa piccola, occhi grandi, dorso arcuato e arti sottili con dita laterali più sviluppate che negli altri ruminanti; è privo di corna. Nei maschi i canini superiori sporgono dalle labbra quasi a sembrare piccole zanne. Il mantello è di color bruno-arancio; il ventre è bianco.

Distribuzione e habitat[modifica | modifica sorgente]

Come indica il nome, questo tragulo è endemico delle regioni occidentali e centrali di Giava, ma sulla base di un recente avvistamento, avvenuto nel 2006, alcuni studiosi ne ipotizzano la presenza anche a Bali, all'interno del Parco nazionale di Bali Barat. Come tutti gli altri traguli, anch'esso è un abitante delle foreste tropicali.

Biologia[modifica | modifica sorgente]

È un animale schivo ed esclusivamente notturno, che di giorno dorme in cavità degli alberi o in tane. Si nutre di foglie, arbusti, germogli e frutti caduti dagli alberi. Durante il periodo degli amori si muove in coppie, ma per il resto dell'anno è un animale solitario. La femmina partirisce un unico piccolo, già perfettamente formato, dopo 5 mesi di gravidanza.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ a b (EN) Duckworth, J.W., Hedges, S., Timmins, R.J. & Semiadi, G. 2008, Tragulus javanicus in IUCN Red List of Threatened Species, Versione 2014.2, IUCN, 2014.
  2. ^ (EN) D.E. Wilson e D.M. Reeder, Tragulus javanicus in Mammal Species of the World. A Taxonomic and Geographic Reference, 3ª ed., Johns Hopkins University Press, 2005, ISBN 0-8018-8221-4.
  3. ^ Meijaard, I. and Groves, C. P. (2004). A taxonomic revision of the Tragulus mouse-deer. Zoological Journal of the Linnean Society 140: 63-102.

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

mammiferi Portale Mammiferi: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di mammiferi