Tony Spreadbury

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Tony Spreadbury
Dati biografici
Nome Anthony John Spreadbury
Paese Regno Unito Regno Unito
Rugby a 15 Rugby union pictogram.svg
Federazione Inghilterra Inghilterra
Carriera arbitrale
Iscrizione 1980
Attività internazionale
Iscriz. IRB 1990
Esordio Australia - Francia
(Sydney, 9 giugno 1990)
Test match diretti 41
Coppe del Mondo maschili 2
Championship 1
Statistiche aggiornate al 28 dicembre 2010

Anthony John Spreadbury (Bath, 28 marzo 1962) è un ex arbitro di rugby a 15 e dirigente sportivo britannico, direttore internazionale di gara di rugby a 15 per la Federazione inglese e attualmente membro della commissione arbitrale della stessa.

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Nativo di Bath (Somerset), figlio di un rugbista e paramedico di professione, Spreadbury si dedicò all'arbitraggio fin dall'età di 17 anni, a seguito della brusca interruzione della sua carriera rugbistica come tallonatore per infortunio.

Nel 1984 fu inserito nei quadri dell'International Rugby Board e nel 1990 diresse il suo primo incontro internazionale, il 9 giugno, tra Australia e Francia.

Dal 1996 nelle competizioni europee (il suo primo incontro internazionale di club è del 27 ottobre di quell'anno, Edimburgo - Benetton Treviso in Heineken Cup); professionista dal 2001, ha arbitrato anche nelle Coppe del Mondo 2003 e 2007: in quest'ultima competizione, nella quale si presentò come il decano, essendo il più anziano direttore di gara prescelto dall'IRB[1], diresse il match inaugurale Francia - Argentina.

Al termine della Coppa del Mondo Spreadbury annunciò il ritiro dall'attività internazionale[2]; dopo un'ulteriore stagione in Guinness Premiership giunse il ritiro definitivo; da allora Spreadbury ricopre un incarico direttivo nella commissione arbitrale della Rugby Football Union[3].

Sono complessivamente 34 gli incontri nelle competizioni europee (28 in Heineken Cup, 6 in Challenge Cup) e 41 quelli internazionali diretti da Tony Spreadbury. Tra gli incontri domestici diretti da Spreadbury, anche uno in cui come giocatore figurava suo padre: questi infatti era ancora in attività quando il figlio iniziò ad arbitrare. Spreadbury jr. annullò una meta proprio a suo padre, e questo portò ad accese discussioni familiari dopo la gara[1].

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ a b (EN) Tony Spreadbury - The Unique Referee. URL consultato il 24-8-2009.
  2. ^ Tony Spreadbury si ritira dalla scena internazionale. URL consultato il 24-8-2009.
  3. ^ (EN) Spread the Word…. URL consultato il 24-8-2009.

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]