Thorvald Bindesbøll

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Ritratto di Bindesbøll, 1900.

Thorvald Bindesbøll (27 agosto 184627 agosto 1908) è stato un designer danese figlio dell'architetto danese M. G. Bindesbøll.

Formazione[modifica | modifica wikitesto]

Bindesbøll ha studiato architettura alla Scuola di Arte e Artigianato di Copenaghen.

Attività[modifica | modifica wikitesto]

I suoi primi lavori furono decori artistici tra cui alcune decorazioni per mobili e illustrazioni di libri[1].

Dal 1883 ha incominciato a progettare prodotti in ceramica per l'azienda J. Walmann.

Contributo e opere[modifica | modifica wikitesto]

L'opera del designer, esponente dell'Art Nouveau denota uno stile espressionista, influenzata dall'Arts & Crafts di William Morris e dall'arte giapponese. I soggetti delle sue decorazioni sono nuvole, onde e alghe marine[1].

Bindesbøll ha applicato il suo stile a differenti tecniche: lavorazione di metalli e cuoio, gioielleria, mobili, tessuti, vetro, grafica, sistemi di illuminazione e acciaio inossidabile. All'Esposizione Universale e Internazionale di Parigi del 1900 si esposero gli argenti realizzati per A. Michelsen[1].

Galleria di immagini[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c Charlotte Fiell, 2002, p. 124

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: 54946208